Polizia Foligno arresta straniero, aveva oltre 1 kg e mezzo di cocaina 📸 FOTO E VIDEO 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


Polizia Foligno arresta straniero, aveva oltre 1 kg e mezzo di cocaina

Polizia Foligno arresta straniero, aveva oltre 1 kg e mezzo di cocaina

Aveva oltre un chilo e mezzo di droga, cocaina per l’esattezza, l’albanese arrestato dalla polizia di Foligno. L’arresto è stato effettuato dagli agenti del vicequestore aggiunto, Bruno Antonini che, presso la sede della Polizia di Stato folignate, ha incontrato la stampa per dare dettagli sull’operazione.

Insospettabile uomo

L’uomo di quasi 40 anni, con un piccolo precedente alle spalle, era un insospettabile. Residente da diverso tempo a Foligno, lavoratore nell’edilizia e attualmente in cassa integrazione a causa del covid-19.

Le segnalazioni dei movimenti

Gli agenti della questura sono arrivati a lui in seguito alle segnalazioni di strani movimenti in diverse ore notturne, nella periferia di Foligno. Un via vai di persone in un piccolo condominio ha insospettito la polizia.

Droga scoperta di cani Edox ed Ermex

Dalle prime indagini sul soggetto non emergeva nulla, solo piccoli precedenti sempre risalenti a stupefacenti, ma nel  2011. Gli agenti hanno così deciso di predisporre un servizio anche con l’ausilio dei cani molecolari della questura di Ancona, Edox ed Ermex. L’uomo è stato beccato mentre cedeva la droga a una persona. E’ stato fermato e addosso aveva un involucro di 5 grammi nascosto nella cinta dei pantaloni e dentro gli slip uno di circa 13 grammi.

Le perquisizioni nell’abitazione

Cominciano una serie di perquisizioni prima in un’abitazione usava dal’arrestato in precedenza nella zona si Pontecentesimo, fino ad arrivare alla sua casa. Nell’appartamento non c’erano segnali evidenti.

Droga nascosta in soffitta

I cani sul pianerottolo di casa hanno cominciato ad arrampicarsi su un muretto dove c’era una botola che portava a una soffitta. Lì era nascosta la droga: è stato trovato involucro da un 1.100, più 300 grammi circa in uno più piccolo e altre 5 confezioni piccole, simili a quelle trovate addosso alla persona, oltre al bilancino di precisione. Nell’abitazione sono stati recuperati 3.350 euro in contanti sottoposti a sequestro. Per arrivare alla droga la polizia è stato costretta a buttare giù il muretto. La purezza della cocaina avrebbe fruttato sul mercato da 250 a 500 mila euro a secondo del taglio. La dottoressa Petrini ha coordinato le indagini di polizia giudiziaria.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*