Parcheggiatori abusivi ospedale Foligno, importunata donna ma…

Parcheggiatori abusivi ospedale Foligno, importunata donna ma…

Per piacere mi lascia stare immediatamente o chiamo la polizia“, una signora, intenta a parcheggiare la sua auto – una Fiat 500 L – questa mattina ha “sbroccato“. Il problema è sempre lo stesso, i parcheggiatori abusivi. Sì, per carità, gente conosciuta, ma di certo – in certi momenti – poco tollerabile.

E questa mattina è stata una di quelle mattine

E questa mattina è stata una di quelle mattine. Ce n’erano almeno 4, uno persino che girovagava in bicicletta vogliono ad ogni costo “agevolarti” l’accesso al parcheggio. Parcheggio che, per altro, non manca mai all’ospedale San Giovanni Battista.

La signora di questa mattina ha “sclerato. Chi le si è avvicinato – racconta – era alto un metro e settantacinque circa, dapprima si è avvicinato borbottando qualche cosa e poi ha cominciato ad indicarmi dove dovevo mettermi”.

La realtà, da quanto abbiamo capito dalla telefonata, la donna – per altro piuttosto giovane – non aveva proprio bisogno di assistenza in quanto come detto di spazio ce n’era in abbondanza.

In genere i parcheggiatori abusivi, tutti ragazzi di colore, si mettono sul lato destro del parcheggio rispetto a chi entra dalla rotatoria del San Giovanni Battista. Da un po’ di mattine, però, visto che chi viene al nosocomio ha preferito scegliere l’altra area (forse anche per non dover discutere con loro) han cambiato postazione.

Da un paio di mattine, quindi se non piove, si trovano sull’area opposta, anche nei pressi del parcheggio “rosa” dedicato alle donne in stato interessante o con bebè a bordo.

Di segnalazioni ne abbiamo ricevute in quantità industriale in questi ultimi tempi e torneremo a controllare nei prossimi giorni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*