Non si arresta un attimo la campagna della Questura, Borghi Sicuri

Commissariato di Foligno e Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”

Non si arresta un attimo la campagna della Questura, Borghi Sicuri

Non si arresta un attimo la campagna della Questura, Borghi Sicuri

Non si arresta – Nell’ambito del Progetto “Borghi Sicuri”, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Foligno, coadiuvati dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” e dal personale della Polizia Locale di Trevi, hanno eseguito alcuni controlli straordinari nella città e nella periferia di Trevi.

Le pattuglie impiegate si sono concentrate nel centro storico, estendendo capillarmente il monitoraggio anche in periferia, con particolare riferimento alle aree di Casco dell’Acqua, della Cannaiola e di Matigge.

L’attività, in coerenza con la progettualità della Questura di Perugia, è stata preceduta da un briefing operativo con i vertici dell’amministrazione comunale in cui sono state analizzate le peculiari caratteristiche dei territori interessati e le principali criticità al fine di individuare gli obiettivi da monitorare e pianificare al meglio l’attività di controllo da parte del personale impiegato.

Durante il servizio, coordinato dal dirigente del Commissariato di Foligno, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Adriano Felici, sono stati effettuati 4 posti di controllo lungo le strade principali di accesso e di uscita, anche al fine di assicurare una funzione di deterrenza rispetto al compimento di furti in abitazione e reati in genere ed intercettare eventuali “trasfertisti”, venuti da fuori città per recuperare facili bottini.

All’esito dell’attività, protrattasi per l’intera serata, sono state identificate 97 persone e controllati 43 veicoli.

Nel corso del servizio sono stati monitorati anche 3 esercizi pubblici, al fine di riscontrare la frequentazione da parte di persone pregiudicate e, al contempo, verificare il rispetto della normativa prevista in materia dal T.U.L.P.S.

È importante sottolineare il clima di grande collaborazione e apprezzamento che gli agenti hanno riscontrato presso i cittadini interessati dai controlli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*