Nicola Galardini, l’ultimo saluto al carabiniere, tanti i presenti a Cannara

Nicola Galardini, l’ultimo saluto al carabiniere, tanti i presenti a Cannara

Ha lasciato tutti nel profondo dispiacere e oggi lo hanno dimostrato. Tutta Cannara ed i vertici Regionali dei Carabinieri e del CNSR Esercito di Foligno ai funerali di Nicola Galardini, il Carabiniere morto 2 giorni fa. I funerali di Nicola si sono svolti al palazzetto dello sport di Cannara. Nell’omelia il cappellano militare Don Aldo Nigro ha ricordato di non farsi domande ma di ricordare a Nicola, quanto gli abbiamo voluto bene ed ha affidato alla Madonna la consolazione della madre del Carabiniere. Nicola ha scritto una pagina intensa di una bellissima storia d’amore, inusuale in questi tempi di solitudine e fredda convivenza.

Nicola, originario di Cannara, si è tolto la vita all’interno della caserma dell’Esercito italiano “Gonzaga” di Foligno, sparandosi un colpo di arma da fuoco, mentre era in bagno.

L’uomo, che era assegnato al nucleo carabinieri interno al Centro di formazione militare di Foligno, qualche tempo fa aveva perso la moglie, l’ultimo di alcuni lutti che lo avevano prostrato. Non aveva figli, e il grave lutto lo aveva provato enormemente e oggi il suicidio. Prima della moglie erano morti la cognata e il padre.

Era, data la tragedia che lo aveva colpito, seguito adeguatamente dal servizio medico dell’Arma. Una sofferenza più grande di lui, un amore viscerale più potente della sua stessa vita, una morte – quella della moglie – dalla quale il Carabiniere non si era mai più ripreso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
21 − 11 =