Carabinieri di Trevi arrestano quarantenne preso in flagrante per spaccio

 
Chiama o scrivi in redazione


Carabinieri di Trevi arrestano quarantenne preso in flagrante per spaccio

L’operazione rientra nell’ambito dei controlli dei Carabinieri contro il traffico e il consumo degli stupefacenti nell’intera Provincia di Perugia

Di Rossano Pastura

I Carabinieri della Stazione di Trevi, nei giorni scorsi, hanno arrestato un uomo di 40 anni, di origini tunisine, già noto alle forze dell’ordine.

Il magrebino, preso in flagranza, è stato fermato per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari dell’Arma, appartenenti alla compagnia di Foligno, stavano già da tempo seguendo e tenendo sotto controllo l’uomo, che si spostava in varie zone della provincia di Perugia.

Martedì scorso, 8 giugno, i Carabinieri di Trevi hanno così proceduto ad un controllo del quarantenne nei pressi della periferia di Perugia. Durante le fasi di accertamento delle generalità, l’uomo si mostrava nervoso e contrariato.

Questo comportamento ha spinto i militari ad approfondire l’indagine e a procedere alla perquisizione dell’abitazione del fermato, dove sono stati trovati 40 grammi di eroina e 4 dosi già confezionate in bustine di cellophane termosaldate di circa 3 grammi, sempre di eroina.

Oltre alla sostanza stupefacente, nell’appartamento sono stati trovati 2200 euro in banconote di vario taglio.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

Per l’uomo scattava a questo punto l’arresto. Dopo aver passato la notte presso le camere di sicurezza della caserma di Perugia, il tunisino è stato portato in tribunale, dove il GIP ha confermato l’arresto, rimettendolo in libertà con l’obbligo di firma.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*