A 25 anni dal crollo del torrino per 25 volte ha risuonato la campana del palazzo comunale

A 25 anni dal crollo del torrino per 25 volte ha risuonato la campana del palazzo comunale

Erano le 17,23 del 14 ottobre del 1997 quando una scossa di terremoto fece venire giù il torrino comunale di Foligno, già pesantemente danneggiato dalla scossa del 26 settembre, proprio nel momento in cui una squadra di vigili del fuoco stava tentando di metterlo in sicurezza. Il torrino comunale è stato ‘riconsegnato’ alla città dieci anni dopo, il 14 ottobre del 2007. Il recupero è stato portato a termine attraverso il consolidamento dell’intera torre medievale con una struttura d’acciaio.

In occasione dei 25 anni dal crollo del torrino, nel pomeriggio si è svolta in piazza della Repubblica una semplice cerimonia – alle 17,23 ha risuonato per 25 volte la campana del palazzo comunale – presenti, tra gli altri, il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, il vicesindaco Riccardo Meloni, gli assessori Marco Cesaro, Michela Giuliani, Agostino Cetorelli, Decio Barili, il presidente del Consiglio comunale, Lorenzo Schiarea, i consiglieri Daniela Flagiello, Domenico Lini, Marco De Felicis, Michele Bortoletti, gli ex sindaci  Nando Mismetti e Maurizio Salari.

Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ha ricordato che “era il 14 ottobre del 1997 alle ore 17.23 quando crollò il ‘Torrino’ del nostro Palazzo Comunale, divenuto simbolo per eccellenza della tenacia dei folignati contro le violente ferite del terremoto. Un simbolo che ha unito l’intera comunità in uno dei suoi momenti più bui e che ha richiamato la solidarietà da tutto il mondo. Oggi, a distanza di 25 anni abbiamo voluto far risuonare quella campana, con 25 rintocchi per ricordare le vittime, le sofferenze e per un inno alla vita che continua.

Una cerimonia in piazza della Repubblica, alla presenza del gonfalone della città di Foligno. Per l’occasione ho voluto accanto a me i miei predecessori: ringrazio per la partecipazione Maurizio Salari e Nando Mismetti, oltre agli assessori ed ai consiglieri comunali. Con lo stesso spirito di unità e fiducia nel futuro lavoriamo ad una Foligno sempre più bella e più prospera”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*