Contrasto a povertà sindacati e Giunta si incontrano in Comune

Socialisti per Foligno

Contrasto a povertà sindacati e Giunta si incontrano in Comune

Contrasto a povertà – CGIL  CISL  UIL  territoriali, SPI – FNP – UIL territoriali hanno incontrato gli Assessori al Welfare e al Bilancio del Comune di Foligno Agostino Cetorelli ed Elisabetta Ugolinelli.

Nel corso dell’incontro, tenutosi presso la residenza municipale del Comune di Foligno lo scorso 5 aprile, sono state illustrate le linee fondamentali del bilancio preventivo di previsione relativo al prossimo triennio.

I sindacati hanno apprezzato il mantenimento progressivo dell’aliquota IRPEF, il non aumento del prelievo fiscale complessivo e il mantenimento dei servizi sociali.

“La scelta della progressività nel prelievo fiscale è una scelta prioritaria per CGIL-  CISL e UIL, che intendiamo richiedere a tutte le amministrazioni locali, anche per contrastare la logica inaccettabile della tassa piatta” hanno detto i rappresentanti delle tre organizzazioni sindacali.

“Abbiamo condiviso la scelta della istituzione di un Servizio di Pronto Intervento (PRINS) h24 operativo tutti i 365 giorni dell’anno, che consente di segnalare situazioni di emergenza sociale che opera direttamene con le forze dell’ordine e i Servizi Sociali della AUSL. Inoltre, abbiamo segnalato come Sindacato l’allargarsi, dovuto all’inflazione crescente, del fenomeno delle vecchie e nuove povertà.”

Su questo tema, si è convenuto di riunire l’Osservatorio sulle Povertà e la Zona Sociale del Territorio, per individuare a quel livello le opportune e necessarie strumentazioni.

I sindacati hanno inoltre chiesto all’Amministrazione Comunale le ricadute territoriali del PNRR, “tema complesso che può dare risposte ad una parte delle esigenze del nostro territorio”.

“Abbiamo inoltre segnalato” continuano i rappresentanti di CGIL CISL e UIL – “la necessità di una maggiore attenzione alle frazioni montane come Colfiorito, per rivalorizzare l’importante patrimonio storico e naturalistico, allo scopo di riattivarne anche un nuovo sviluppo turistico. Con questa consapevolezza abbiamo comunemente concordato di continuare il confronto e la possibile condivisione.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*