Chiesta sfiducia sindaco Valtopina, a scrivere i consiglieri firmatari

Le scelte del sindaco non rispetterebbero valori democratici

 
Chiama o scrivi in redazione


Chiesta sfiducia sindaco Valtopina, a scrivere i consiglieri firmatari

A seguito delle dichiarazioni del sindaco sulla pagina Facebook “sindaco Baldini Lodovico” e sugli altri organi di stampa, ci sentiamo in dovere di chiarire la situazione riguardante i firmatari della mozioni di sfiducia. Prima di tutto vogliamo precisare che questa nostra decisione non è una scelta politica ma una scelta di principio e senso civico, a differenza delle scelte del sindaco che non hanno rispettato i nostri valori democratici e meritocratici. Evidenziamo brevemente i punti salienti della mozione presentata, che il sindaco strategicamente ha evitato di pubblicare. 

  • 1) Linee programmatiche non condivise.
  • 2) Disposizioni problematiche nella gestione del personale amministrativo.
  • 3) Mancata promozione e valorizzazione del territorio.
  • 4) Decisioni unilaterali e scarsa condivisione delle scelte effettuate.
  • 5) Gestioni impianti sportivi a dir poco inadeguata.
  • 6) Mancata nomina del responsabile della Trasparenza e dell’Anticorruzione, nonché della commissione permanente di Controllo e Garanzia.

Chiesta sfiducia sindaco, Valtopina rischia commissariamento

Nonostante il continuo riferimento del sindaco al blocco dei progetti intrapresi, vogliamo far presente che tutti i progetti in itinere, già finanziati ed approvati, avranno il loro normale decorso. L’eventuale Commissario avrà, per legge, pieni poteri, dato che rivestirà il ruolo di Sindaco, Giunta e Consiglio comunale. Le parole del Sindaco sono quindi palesemente fuorvianti e mirano a strumentalizzare il prossimo futuro del Comune, infatti non hanno alcun riscontro nella normativa legislativa. Siamo consapevoli che il 26 Ottobre 2021, giorno del consiglio comunale, avremo una grande responsabilità ma sarà l’occasione per segnare un’inversione di tendenza dove al personalismo verrà preferito il confronto democratico. 

I consiglieri
Vittorio Vetturani
Gabriele Coccia
Graziano Coccia
Giammarco Scapeccia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*