Trevi: Le Natività di Vo.La.Trevi presenti anche in questo particolare Natale

 
Chiama o scrivi in redazione


Trevi: Le Natività di Vo.La.Trevi presenti anche in questo particolare Natale

Trevi: Le Natività di Vo.La.Trevi presenti anche in questo particolare Natale

Trevi, 24 dicembre ‘20 – In questo 2020 così particolare l’Associazione  Vo.La.Trevi  (Organizzazione Di Volontariato) non ha voluto mancare l’ormai quinquennale appuntamento natalizio con le sue originali Natività e non potendosi attuare il solito allestimento propone una mostra fotografica molto suggestiva delle Natività realizzate negli anni precedenti, sotto il porticato del palazzo comunale.

Ricordiamo che Vo.La.Trevi, oltre al tradizionale Presepe Storico di ambientazione palestinese, propone l’allestimento di Natività ispirate a famose opere d’arte (Giotto, Mantegna, Perugino) e a dipinti meno noti, ma caratterizzanti il territorio,  come le Natività di Giovanni di Corraduccio e quelle di autori anonimi conservate presso la Santa Caterina d’Alessandria  e la chiesa del Crocifisso di Piaggia.
© Protetto da Copyright DMCA

A queste realizzazioni se ne aggiungono altre che ambientano la Natività,  in una forma che potremmo definire più laica, in luoghi significativi, anche se poco frequentati del territorio: l’Abbazia di S.Stefano di Manciano, Chiesa di S.Martino di Trevi e un lavatoio sul fiume Clitunno.

  • Le tecniche utilizzate sono varie: manichini, fondali e sagome dipinte, utilizzo di materiali di recupero.

Negli anni passati per tutto il periodo natalizio le Natività sono state dislocate in locali messi a disposizione da privati lungo un percorso che portava a scoprire angoli suggestivi del centro storico.

Inoltre con il proposito di segnalare l’importante risorsa della fascia olivata, Vo.La.Trevi e Trevi Volley  hanno collocato presso la chiesetta di Santa Caterina d’Alessandria una grande cometa, visibile anche di notte, perché sia un augurio luminoso di poter ritrovare nel prossimo anno la necessaria serenità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*