Presentata interrogazione parlamentare sul “buco di bilancio” di Montefalco

L'ha presentata il Il Deputato PD, Walter Verini,

 
Chiama o scrivi in redazione


Settimana mondiale del movimento internazionale della Croce Rossa

Presentata interrogazione parlamentare sul “buco di bilancio” di Montefalco

Il Deputato PD, Walter Verini, rende noto di aver presentato un’interrogazione urgente alla Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, nonché al Ministro dell’Economia e Finanze, Daniele Franco, al fine di accertare la situazione economico-finanziaria del Comune di Montefalco, e ristabilire quanto prima una gestione finanziaria scrupolosa e rispettosa della legislazione vigente.

“Ho ritenuto opportuno, quanto doveroso, portare questa vicenda all’attenzione del Governo – sottolinea il deputato Dem – con l’obiettivo di scongiurare un rischio concreto, ovvero quello che a pagare le conseguenze del dissesto economico-finanziario comunale siano gli stessi cittadini di Montefalco”.

“Tenuto conto che dal 2016 ad oggi, l’amministrazione comunale sta disattendendo tutti i piani di rientro – aggiunge Verini – e ha continuato a far lievitare il proprio disavanzo, portandolo a superare la soglia dei 4 milioni di euro, rendendolo, di fatto, non più sanabile con mezzi ordinari, credo sia importante che le istituzioni vigilino attentamente sul rispetto scrupoloso delle norme, così da arrivare a ripristinare le condizioni di ordinata gestione contabile e di trasparenza amministrativa”.

“Il mancato rispetto della diffida prefettizia riguardante lo stato di dissesto dell’ente dello scorso gennaio – prosegue Verini  – a cui è seguito il disperato tentativo di avviare le procedure di riequilibrio pluriennale, pur in mancanza di requisiti di legge rispetto, alla trasparenza, alla veridicità e all’attendibilità degli atti prodotti a supporto dei bilanci, rende la vicenda di Montefalco molto complessa e di difficile composizione”. “Stupisce per altro – conclude il parlamentare –  che gli atti fin qui prodotti non abbiano fatto ancora piena luce sulle effettive responsabilità e su una cattiva gestione finanziaria e amministrativa che, se non affrontata a dovere, può, davvero, mettere a repentaglio il futuro della città e dei suoi cittadini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*