Montefalco, il quartiere San Francesco si aggiudica il Falco d’oro📸FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Montefalco, il quartiere San Francesco si aggiudica il Falco d’oro📸FOTO

Il quartiere San Francesco si aggiudica il Falco d’oro della Fuga del Bove. L’ambito premio è stato assegnato mercoledì sera nel corso della diretta streaming dalla sala consiliare del Comune alla presenza del sindaco Luigi Titta e del vice presidente dell’Ente Fuga del Bove Leonardo Orsini che hanno presieduto l’apertura delle buste con i punteggi finali.

Nel dettaglio, la gara dei tamburini è stata vinta dal quartiere San Francesco, secondo classificato il quartiere San Fortunato, terzo Sant’Agostino e quarto San Bartolomeo. La gara degli sbandieratori è stata invece vinta dal quartiere San Francesco, secondo classificato San Bartolomeo, terzo classificato San Fortunato e quarto classificato Sant’Agostino.

Il Palio della Fuga del Bove era stato vinto dal quartiere San Bartolomeo con la Gara della Staffetta.

LEGGI ANCHE – Fuga del Bove: inaugurazione ieri sera con il banchetto, domani 7 agosto aprono le taverne

“Una edizione straordinaria – ha affermato il presidente dell’Ente Fuga del Bove Paolo Felicetti – nonostante le restrizioni causate dalla pandemia. C’è stato un grandissimo impegno da parte di tutti e questo dimostra che questa rievocazione storica sta molto a cuore ai cittadini di Montefalco”.

Ha commentato il sindaco Luigi Titta nel corso della premiazione: “E’ stata la vittoria della città –- che ha dato un bell’esempio riuscendo a fare la festa in questo contesto. Grazie a tutti, soprattutto ai cittadini”.

Aggiunge il vice sindaco Daniela Settimi, con delega alle manifestazioni: “Si conclude una edizione fortemente voluta da tutti i montefalchesi, dall’Ente Fuga del Bove, i Quartieri e l’amministrazione comunale. Un’edizione complessa nella fase organizzativa e molto più in quella esecutiva e la città intera di Montefalco ha dimostrato coerenza, rispetto delle regole e delle esigenze che questo momento impone.

Il mio grazie di cuore va a tutti coloro che, con il loro impegno, la passione e l’entusiasmo hanno reso possibile questo sogno. Un grazie speciale a Videoes che ha reso visibile a tutto il mondo il grande spettacolo della fuga del Bove”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*