L’Amministrazione comunale condivide i successi del Gruppo storico Città di Montefalco

 
Chiama o scrivi in redazione


Amministrazione comunale condivide successi Gruppo storico Montefalco

L’Amministrazione comunale condivide i successi del Gruppo storico Città di Montefalco

Si è svolta dal 10 al 12 Settembre la 40° parata Nazionale della Bandiera a Cattolica, alla quale ha partecipato il gruppo Storico Città di Montefalco con ottimi risultati.

La parata nazionale della bandiera patrocinata dalla Lega Italiana Sbandieratori, è l’evento dove le maggiori compagnie iscritte all’associazione si misurano per competere al titolo di miglior compagnia d’Italia.
A confrontarsi fra gare di singolo, coppia, piccola squadra e grande squadra sono state compagnie che, nonostante l’emergenza sanitaria, hanno raggiunto Cattolica da tutta Italia.

Quest’anno sono stati ben quattro i gruppi umbri a partecipare alla parata: il gruppo storico Città di Montefalco, il gruppo sbandieratori e musici città di Amelia, il gruppo sbandieratori e musici città di Foligno, e musici dei quartieri di Orvieto.
I risultati per il gruppo montefalchese sono stati straordinari: 1° alla gara di assolo musici, 2° alla gara di “coppia tradizionale” , 3° alla gara della “grande squadra” e 4 alla gara della piccola squadra e al singolo tradizionale di Matteo Moretti.
Il Sindaco di Montefalco e l’amministrazione comunale hanno accolto in Sala consiliare il Direttivo del Gruppo per omaggiarli di una targa che ricordi l’eccezionale risultato.

“Condividiamo le finalità del Gruppo storico città di Montefalco, commenta il Sindaco di Montefalco – Luigi Titta – che non solo agonistiche come in questa occasione della parata nazionale della bandiera, ma sono soprattutto sociali. Continueremo a sostenere e a condividere gli ideali del Gruppo che ad oggi hanno portato grandi risultati anche e soprattutto per la nostra città.” Per ringraziare il Presidente del Gruppo Paolo Menghini e tutti i ragazzi del Gruppo l’amministrazione comunale ha consegnato una targa al Direttivo presente in sala consiliare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*