Giano dell’Umbria, aliquote Irpef invariate e avanti sul piano regolatore

Nuovo bando del Comune: 22 lotti in vendita tra terreni e immobili

Giano dell’Umbria, aliquote Irpef invariate e avanti sul piano regolatore

Aliquote dell’addizionale Irpef invariate e passi in avanti nell’attuazione della parte operativa del piano regolatore (Prg) e della gestione associata della promozione turistica e del marketing territoriale con gli altri Comuni dell’Unione Terre dell’Olio e del Sagrantino.

Fonte Ufficio Stampa
Comune di Giano dell’Umbria


Questi i punti approvati nel corso dell’ultimo consiglio comunale, quando a maggioranza è stata votata la determinazione delle aliquote Irpef per l’anno 2022 e della soglia di esenzione, nonché le modifiche al relativo regolamento comunale, che hanno in sostanza mantenuto invariata la quota di compartecipazione a carico dei cittadini. Il tutto, come ha sottolineato l’assessore al bilancio, Renzo Patacca, “nonostante l’aumento importante di alcune voci di spesa, tra cui i costi per l’energia elettrica e il riscaldamento”.

A livello urbanistico, invece, è stato approvato all’unanimità il progetto esecutivo che prevede la realizzazione di una strada di accesso autonoma allo stabilimento produttivo del gruppo De Matteis a Bastardo, che risolve un annoso problema logistico e di viabilità. Sempre l’assessore delegato Jacopo Barbarito ha illustrato la proposta di adozione di alcune nuove previsioni contenute nella parte operativa del Prg, volte ad accelerare investimenti edilizi e produttivi già contenuti nella parte strutturale e richieste da privati cittadini e imprese; anche questo punto è stato approvato dall’unanimità dei presenti.

Il sindaco Manuel Petruccioli, infine, ha illustrato la convenzione con l’Unione dei Comuni “Terre dell’Olio e del Sagrantino” volta a gestire in maniera associata la promozione turistica e il marketing territoriale, che si attuerà “attraverso progettazioni e pianificazioni strategiche sovracomunali, anche in ottica dei bandi del Pnnr”, ha spiegato il primo cittadino. Sì unanime anche alla sospensione dell’efficacia dall’1 gennaio 2022 del regolamento esecutivo della zona sociale 9 per l’accesso e la compartecipazione ai servizi socio-assistenziali e socio-sanitari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*