Vandalismo alla Cascina Raticosa, ‘sdegno’ amministrazioni di Foligno e Trevi

 
Chiama o scrivi in redazione


Le amministrazioni comunali di Foligno e Trevi condividono lo sdegno espresso dalla Presidente dell’A.N.E.D., Maria Pizzoni e da un gruppo di docenti di fronte al deplorevole fatto avvenuto presso la Cascina Raticosa, uno dei luoghi simbolo della Resistenza locale, dove al posto della targa che ricordava il rifugio dei partigiani della V Brigata Garibaldi, alcuni ignoti hanno disegnato una svastica.

In una nota congiunta dei due Enti si sottolinea che “quanto accaduto va ben oltre il gesto vandalico: oltre ad offendere la memoria di persone che hanno lottato e spesso sacrificato la vita per difendere i valori sui quali si fonda la nostra democrazia, intende ridare vigore e dignità ad un simbolo che per l’Italia ed il mondo intero ha significato solo “perdita”: perdita di quei valori umani e sociali che sono alla base di una società civile, perdita della dignità, oltre che della vita, di tanti esseri umani innocenti, in nome del folle disegno politico del fascismo e del nazismo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*