Serie D, girone E, Foligno-Grosseto termina 1 a 0 in favore dei Falchetti

Serie D, girone E, Foligno-Grosseto termina 1 a 0 in favore dei Falchetti

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che in data odierna, domenica 12 gennaio 2020, si è disputata la diciannovesima gara del campionato di Serie D (girone E). La partita Foligno-Grosseto, svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno (PG), è terminata 1-0 in favore del Foligno.

È il 39’ del secondo tempo quando Schiaroli, in mischia su una punizione di Gorini, realizza la rete che mette fine alla maledizione del “Blasone”, dove il Foligno non vinceva dal 5 ottobre. I Falchi rialzano la testa dopo tre ko consecutivi che avevano risucchiato gli uomini di Armillei nei bassifondi della classifica. Tre punti vitali quelli arrivati contro il Grosseto, secondo in classifica e reduce da 9 risultati utili di fila con 21 punti all’attivo. Una prestazione molto positiva sia dal punto di vista del gioco che del carattere dei bianco-azzurri, che hanno meritato il successo dopo le tante critiche dei giorni scorsi.

LA SFIDA – Rispetto alle precedenti uscite l’approccio del Foligno, oggi privo di Peluso e Petterini, è sicuramente migliore. Squadra più determinata e cattiva, che cerca di prendere in mano l’iniziativa nonostante di fronte ci sia la seconda della classe. Sei giri di lancette e i Falchi hanno una grandissima occasione per portarsi in vantaggio.

Bella palla riconquistata sulla trequarti, Negro vede sulla sua destra l’inserimento in area di Rinaldi e lo serve; l’ex Matelica tira a botta sicura ma sulla sua strada trova la grande risposta di Barosi. Foligno che continua a lottare in campo e al 17’ ha un’altra bella palla gol: la mattonella per Gorini sembra essere quella favorevole, ma il suo calcio di punizione sorvola la traversa. La sfida è piacevole, tra due squadre che non si risparmiamo.

Il Grosseto di fatto non crea particolari pericoli dalle parti di Roani, ma quando i maremmani si proiettano in avanti la difesa bianco-azzurra avverte la pressione e con qualche affanno riesce a metterci una pezza. Primo tempo a reti inviolate.

Inizia il secondo round e il Grosseto si fa subito vivo in maniera molto insidiosa: da corner, pallone che arriva al limite dove Boccardi si coordina perfettamente e con un esterno destro a mezz’altezza indirizza verso la porta, ma Roani nega il vantaggio ai bianco-rossi con un grande tuffo (2’). Presagi di una ripresa di sofferenza?

Nemmeno per idea. Il Foligno interpreta il match molto meglio dei toscani, apparsi decisamente sotto tono (anche per ammissione del tecnico, l’ex Lamberto Magrini); i Falchi fanno la loro bella partita, prendendosi la scena ma sbagliando un po’ troppo al momento dell’ultimo passaggio. Al 15’ nemmeno la fortuna assiste i ragazzi di Armillei: Fondi va di prepotenza su un pallone allungato da Giabbecucci e lascia partire un forte tiro; sfera che sbatte sulla parte interna della traversa e poi sulla riga (o oltre? La sensazione è che fosse gol…Palla alla moviola).

I Falchi non smettono di crederci: al 23’ sponda di Negro e lancio in avanti per Arras, bravo a scattare ma che forse si allarga troppo, così il suo diagonale Barosi può respingerlo senza troppi patemi. La sfida rimane sempre aperta ma come spirito a farsi preferire è sempre la squadra di casa, nonostante il prevedibile calo finale di energie. Il colpo di coda, però, è in agguato e arriva al 39’.

Punizione guadagnata da Colarieti sulla trequarti, versante destro, che Gorini fa spiovere al centro sul secondo palo; nella mischia la deviazione vincente è quella di Schiaroli.

“Blasone” che esplode e Foligno che vola sulle ali dell’entusiasmo. Al 40’ Barosi alza in angolo il fendente da fuori di Giabbeccucci; dal corner Settimi gira perfettamente di testa, sfiorando di un soffio il 2-0. Nel recupero assalto del Grosseto e brividi per i bianco-azzurri: al 92’, su palla calciata da corner, il gigante Gorelli salta più in alto di tutti; Roani la tocca quel tanto che basta per mandare sulla traversa; la sfera rimbalza sulla linea, danza davanti alla porta e il batti e ribatti è infine risolto da Fondi che spazza via il pericolo. Il Foligno torna così a gioire. Finalmente.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Ci siamo ripresi il “Blasone”. Un grande risultato che arriva dopo una grande prestazione. Il successo è meritato. Fino al gol non eravamo stati fortunati: le occasioni migliori le abbiamo avute noi. I ragazzi hanno affrontato una grande squadra mettendo la cattiveria e la determinazione necessaria. Finalmente ho visto una squadra protagonista sul campo».

FOLIGNO – GROSSETO 1-0
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Colarieti, Schiaroli, Bagatini Marotti, Giannò; Fondi, Gorini, Giabbecucci; Rinaldi (34’ st Settimi); Negro, Arras.
A disp.: Miccio, Materazzi, Pinsaglia, Battistelli, Fiki, Carocci, Kuqi, Piancatelli. All.: Armillei.
GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Raimo, Gorelli, Ciolli, Milani; Cretella (32’ st Polidori), Fratini (27’ st Viligiardi), Sersanti (40’ st Pierangioli); Boccardi (18’ st Giunta); Moscati, Galligani (18’ st Giani).
A disp.: Nunziatini, Castellazzi, Ravanelli, Villani. All.: Magrini.
ARBITRO: Di Cicco di Lanciano; assistenti: Cesarano di Castellammare di Stabia, Dell’Arciprete di Vasto.
MARCATORI: 39’ st Schiaroli (F).
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti: Gorelli (G), Giabbecucci (F), Sersanti (G), Fratini (G), Colarieti (F), Giani (G), Milani (G), Ciolli (G), Settimi (F). Angoli: 3-5. Recupero: 1’ pt e 4’ st

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*