ReAct, a Foligno al via la stagione di teatro contemporaneo dello Spazio Zut

ReAct, a Foligno al via la stagione di teatro contemporaneo dello Spazio Zut

ReAct, a Foligno al via la stagione di teatro contemporaneo dello Spazio Zut

Sesta stagione al via, proprio come gli anni di attività dello Spazio ZutVenerdì 6 dicembre (ore 21.15, biglietto unico 7 euro) ha inizio la nuova rassegna di teatro contemporaneo ‘Re: act’, il consueto tassello fondamentale della proposta culturale contemporanea della città di Foligno, con ‘La teoria del cracker’. Lo spettacolo della compagna umbra Occhisulmondo è l’esito di una delle residenze targate C.U.R.A. (Centro Umbro Residenze Artistiche) sostenuto dal MIBACT e di cui lo Zut fa parte.

La teoria del cracker

In un piccolo paese di 900 abitanti una donna si ammala. A pochi passi da lì, una città situata nel cuore dell’Italia ha come arterie fabbriche e inceneritori. Si producono nuvole grigie. In questo cuore, che batte irregolare, in nove anni si sono ammalati 3736 uomini e 3089 donne. “È lu bruttu male”, qualcuno dice in giro.  Una storia di nuvole tossiche e di amianto che coinvolge e sconvolge una nazione, un paese, una famiglia. Bisognerebbe, forse, imparare a restare in apnea. Perché respirare non è più così semplice.

Ambientato in una provincia italiana, una delle quarantaquattro aree inquinate oltre ogni limite di legge, lo spettacolo scava all’interno di una società apparentemente silente, per far risuonare le urla nascoste di un’umanità ferita. Al vaglio di una lente d’ingrandimento, da un punto di vista inusuale e scomodo, la storia è narrata dalla stessa malattia, ospite inaspettato e indesiderato dentro ad un corpo inconsapevole. Immagini ironiche e spietate che, insieme alle parole dell’insolito narratore, raccontano la storia di un paese, dei suoi abitanti e di una donna che, come altri, camminava e respirava sotto un cielo ricoperto da nuvole grigie.

‘La Teoria del cracker’ indaga l’invisibile e il suo paradosso. Un pugno stretto pieno di rabbia e poesia che, con violenta intensità, sbriciola tutto, lasciando tracce di un inno di-sperato alla vita.

“Quando mastichiamo un Cracker, il rumore che percepiamo dentro di noi è maggiore rispetto al rumore che sentono le persone che ci sono accanto. E così quando proviamo dolore” (Teoria del Cracker).

Adatto ad un pubblico dai 14 anni in su.

CON Daniele Aureli

PRIMO SPETTATORE: Massimiliano Burini

DRAMATURG: Giusi De Santis

ASSISTENZA AL LAVORO: Amedeo Carlo Capitanelli e Matteo Svolacchia

DRAMMATURGIA E REGIA: Daniele Aureli

ORGANIZZAZIONE: Elena Marinelli

CON IL SOSTEGNO DI: Fontemaggiore – Centro di Produzione, Corsia Of – Centro di Creazione, Spazio ZUT! Foligno, Teatro Thesorieri di Cannara, Centro Danza Perugia

‘Re: act 2019-2020’

‘Re: act’ è la rassegna di teatro contemporaneo di Foligno, una proposta della Cooperativa Ge.Ci.Te. (ZUT!)  e di Zoeteatro. La rassegna, giunta alla sua sesta edizione, negli anni ha ospitato le compagnie più importanti e premiate del panorama italiano, con una proposta per tutti i gusti, prevede quest’anno una programmazione molto eterogenea e variegata: troveremo spettacoli per  l’infanzia con allestimenti particolari molto suggestivi; uno spettacolo di circo e poi ancora grandi autrici, uno spettacolo di danza con il coinvolgimento del pubblico, spettacoli del panorama contemporaneo brillanti e divertenti. Come negli anni precedenti la programmazione si è avvalsa della collaborazione del Teatro Stabile dell’Umbria, con il quale lo spazio propone due spettacoli, scelti insieme alla direzione artistica dello ZUT e inseriti anche nella stagione di prosa del Teatro Stabile dell’Umbria a Foligno.

Spazio Zut

Teatro, musica, infanzia, formazione, residenze e tanto altro: è molto ricco il sesto anno di vita dello Spazio Zut, che già da ottobre ha iniziato la sua intensa programmazione. Oltre a ‘Re: act’ (teatro contemporaneo) sono molte altre le attività invernali per la stagione 2019-2020 di questo luogo multidisciplinare, situato nel centro della città: rassegna musicale ‘Re: play’, i laboratori teatrali Zoe Garage, il nuovo progetto per l’infanzia ‘In punta di piedi’, le attività per il Centro Umbro Residenze Artistiche, per il bando In-Box e per l’Ati Parterre.

Calendario ‘Re: act 2019-2020’

VENERDÌ 6 DICEMBRE h 21.15

LA TEORIA DEL CRACKER

OCCHISULMONDO – biglietto unico 7 euro

MARTEDÌ 10, MERCOLEDÌ 11 E GIOVEDÌ 12 DICEMBRE h 21.15

NOSTALGIA DI DIO 

LUCIA CALAMARO – intero 10 euro, ridotto 7 euro

in collaborazione con TSU

SABATO 28 DICEMBRE h 18.15

KALINKA 

COMPAGNIA NANDO E MAILA – biglietto unico 5 euro

all’interno del progetto In Punta di Piedi

DOMENICA 19 GENNAIO h 15.30, 16.30, 17.30, 18.30, 19.30

UNA TAZZA DI MARE IN TEMPESTA 

ROBERTO ABBIATI – biglietto unico 5 euro

all’interno del progetto In Punta di Piedi

SABATO 8 FEBBRAIO h 21.15

NOT HERE NOT NOW

ANDREA COSENTINO – intero 10 euro, ridotto 7 euro

DOMENICA 1 MARZO h 18.15

I GIARDINI DI KENSINGTON

SIRNA/POL – biglietto unico 7 euro

DOMENICA 8 MARZO h 18.15

BALLROOM

CHIARA FRIGO – intero 10 euro, ridotto 7 euro

in collaborazione con TSU

DOMENICA 29 MARZO h 18.15

SHAKESPEAROLOGY

SOTTERRANEO – intero 10 euro, ridotto 7 euro

GIOVEDÌ 9 APRILE ORE 21.15

SUPERSTITE

LUCIA GUARINO – biglietto unico 7 euro

ABBONAMENTI

INTERO 50 euro

RIDOTTO 40 euro

BIGLIETTI

INTERO (sopra i 25) 10 euro

RIDOTTO (13-25 anni) 7 euro

RIDOTTO BIMBI (0-13 anni) 5 euro

Tutti i partecipanti ai Laboratori Zoe Garage possono usufruire di un biglietto agevolato di 3 euro.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

  1. 389 0231912

spaziozut.organizzazione@gmail.com

INFO

spaziozut.organizzazione@gmail.com

spaziozut@gmail.com

www.spaziozut.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
7 + 18 =