Foligno MadeArt, presentata la prima edizione del Festival della moda

 
Chiama o scrivi in redazione


Foligno MadeArt, presentata la prima edizione del Festival della moda

La creatività e la fantasia italiana, e umbra in particolare, non si deve fermare: parte da qui il messaggio che vogliono far arrivare lontano gli organizzatori di ‘Foligno MadeArt 2020’, il Festival della moda e del design artigianale. Sarà quindi Foligno ad ospitare la prima edizione dell’evento in programma sabato 8 e domenica 9 agosto 2020.

L’evento ad ingresso libero – organizzato dall’Associazione Officine Creative Roma in collaborazione con  Confcommercio Umbria, mandamento di Foligno, con l’Associazione Borghi e Centri Storici della Valle Umbra e con il patrocinio del Comune di Foligno – si svolgerà nel bellissimo scenario del Chiostro di Palazzo Trinci e nella centralissima Piazza della Repubblica del centro storico di Foligno. La presentazione della due giorni si è tenuta martedì 4 agosto al Ristorante Maninpasta di Foligno.

Un totale di 27 espositori, provenienti da tutta Italia e per buona parte dall’Umbria, daranno vita quindi ad una grande Mostra Mercato dedicata alle eccellenze artigianali italiane nel settore della moda, degli accessori, dei bijoux, e del design.

Erano previsti oltre 40 espositori, ma la limitazione nelle postazioni non ha consentito una partecipazione allargata. “Ma ci sarà una selezione di alta qualità con artigiani creativi che vengono da tutta Italia” assicura l’organizzatrice Laura Solis che poi aggiunge: “Saranno rispettate tutte le norme in vigore anti covid per consentire al pubblico la partecipazione in massima sicurezza”.

L’evento, in programma inizialmente a giugno, è stato spostato quindi ad agosto. E a quanto ha detto Aldo Amoni, presidente di Confcommercio, questa sembra la volta buona: “Per Foligno è il primo evento vero e proprio dopo il lockdown ed il primo promosso anche grazie alla filodiffusione allestita in centro storico. La città ne aveva bisogno anche perché finora non è riuscita a mettere in moto ancora niente”.

Quella del festival della moda e del design artigianale, ha ricordato Laura Solis, è un’idea che coltiva da 23 anni grazie alle mostre mercato che organizza a Roma e non solo per la valorizzazione dell’artigianato e dell’home made italiano. “Mi piace scovare nuove realtà e nuovi creativi – ha affermato l’ideatrice dell’evento Solis – soprattutto nel settore della moda, del design, degli accessori e dell’arte”.

Per Officine Creative Roma è quindi un battesimo a Foligno. Il merito dell’operazione, ha poi ricordato, è di sua sorella, Cristina Caldani, che a Foligno opera da anni come organizzatrice di eventi insieme a Stefano Porri con la loro Athanor eventi (associazione artefice del cartellone di Foligno Musica e che con un’Ati cittadina gestisce anche l’Auditorium San Domenico).

“Nel mondo dello spettacolo – ha detto Caldani – siamo completamente fermi e comunque gli eventi si organizzano con molte difficoltà. Per questo motivo ho pensato che Foligno non poteva stare ferma e ho spinto mia sorella a portare tutta la sua esperienza in questo campo fin qui. Con  l’obiettivo anche di dare una mano alle strutture ricettive e ristorative della città”.

“Ho voluto portare qui il meglio della produzione italiana – ha poi ricordato Laura Solis – con una forte presenza di operatori umbri d’eccellenza che nel settore del tessile, della moda, degli accessori e dei complementi di arredo sono tra le migliori realtà”. Tra le “eccellenze” segnalate non mancherà il Pizzo rosa d’Irlanda (proveniente dall’Isola Maggiore del Trasimeno) con i suoi caratteristici fili argento e oro; i gioielli dipinti a mano realizzati con le maioliche di Deruta; l’arte dell’intreccio, con lavorazioni a mano create anche al momento davanti ai visitatori.

Nel corso dei due giorni di evento i visitatori avranno modo di assistere anche a performance live di modelle che indosseranno abiti ed accessori artigianali. Il Festival della moda e del design artigianale rimarrà aperto sabato 8 agosto dalle 11 alle 23 e domenica 9 agosto dalle 10 alle 21. L’attività di food &beverage sarà curata da Masciolini e Bar Duomo.

Amoni, come Confcommercio Foligno, ha sottolineato infine di aver sostenuto fin dall’inizio l’evento perché il terziario va aiutato a risollevarsi. Il presidente dell’associazione di categoria ha poi annunciato di aver proposto al Comune di Foligno di realizzare un’arena a cielo aperto in piazza San Domenico dove poter ospitare tra agosto e settembre concerti, spettacoli, eventi: “Alcuni problemi ci sono per la sicurezza, mi hanno risposto, ma dobbiamo fare qualcosa per la città. Passare da più grandi produttori di eventi dell’Umbria come eravamo prima del covid a fanalino di coda non è certamente bello. Per questo motivo un evento come Foligno MadeArt va accolto con tutte le attenzioni del caso”.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*