Foligno calcio, confermato Gjinaj, arriva Zanchi dal Bastia

Foligno calcio, confermato Gjinaj, arriva Zanchi dal Bastia

Foligno calcio, confermato Gjinaj, arriva Zanchi dal Bastia. FOLIGNO CALCIO A.S.D, ieri al “Quintana Pont” in Corso Cavour a Foligno, ha presentato i giocatori che faranno parte della rosa della Prima Squadra per la stagione sportiva 2018/2019: confermato l’attaccante Emiliano Gjinaj, arriva invece dal Bastia il difensore Davide Zanchi.

Un altro colpo di spessore e una conferma pesante: prosegue il percorso del Foligno Calcio in questo calciomercato, che ha regalato ad Antonio Armillei in vista della stagione 2018/2019 l’arrivo del difensore Davide Zanchi, fresco vincitore dell’Eccellenza con il Bastia, e la permanenza del bomber Emiliano Gjinaj, che con i suoi 31 gol lo scorso anno ha trascinato i Falchi.

Ad introdurli alla stampa e ai tifosi nella conferenza svolta al “Quintana Point” in Corso Cavour a Foligno è stato il vice-presidente Lorenzo Battisti: «Prima di tutto vorrei chiarire alcune cose riguardo le nostre scelte di mercato e di progetto: l’intenzione di confermare il blocco della scorsa stagione c’era, ma la scelta di allenarci il pomeriggio ha comportato una serie di rinunce e defezioni di giocatori che per noi sono stati molto importanti, come Bucciarelli, Acciarresi, Biviglia, Agostini, Cavitolo, Biviglia e via dicendo. Abbiamo cercato di trovare delle soluzioni, ma non è stato possibile. Non poter ritrovare questi ragazzi nel nuovo gruppo dispiace.

LEGGI ANCHE: Nuovi ingressi societari e allenatore Antonio Armillei

Abbiamo dovuto fare di necessità virtù e cercare gente nuova, sempre di grande valore. Andiamo a presentare oggi ad esempio Davide Zanchi, lo scorso anno a Bastia dove ha vinto il campionato: è un difensore centrale di esperienza, tosto. Credo sia un elemento molto importante, di spessore per la categoria. Con Emiliano (Gjinaj, ndr.) invece ho giocato in Prima Categoria alla Nuova Fulginium e il rapporto quindi si è creato tempo fa. Ha sempre segnato tanti gol, ora per lui l’Eccellenza è una bella sfida. Siamo felici che sia rimasto nonostante le tante offerte che aveva».

Davide Zanchi appare molto impaziente di iniziare l’avventura in bianco-azzurro: «Foligno è una piazza davvero importante. Vedo tanto entusiasmo: parlando con il presidente si capisce che è una persona seria e dietro c’è un bel progetto. Foligno merita palcoscenici ben più importanti. Spero di ripagare al meglio la fiducia che la Società ha riposto in me. Portare a casa un altro campionato? Magari. Vincere non è mai facile: non mancheranno i momenti di difficoltà e per questo i tifosi e la Società devono starci vicini. Sono molto contento di poter lavorare con un tecnico come Armillei: darò il massimo sia in campo che fuori. In queste categorie è il gruppo che fa la differenza: oggi ho conosciuto Gjinaj, poi ho già giocato con Gorini e Ventanni, che sono delle garanzie come persone. Non vedo l’ora di iniziare».

Così Emiliano Gjinaj, di poche parole ma significative: «Se sarà l’anno della consacrazione? Vedremo, ogni stagione punto a confermarmi e a segnare il più possibile. Sono molto carico per la prossima annata. Il gruppo sta cambiando rispetto allo scorso anno e un po’ dispiace, ma fa parte del calcio. Per me rimarranno sempre amici fuori dal campo».

L’altro vice-presidente, Gianpiero Fusaro, ha spiegato come «nonostante l’anno scorso sia stato molto impegnativo e tutt’altro che al risparmio, abbiamo concluso il bilancio in pareggio. Cercheremo di sensibilizzare ancora di più la Città e l’imprenditoria locale. Vincere sicuramente non sarà facile, stiamo cercando di allestire una squadra degna del nome di Foligno, sempre facendo il passo secondo la gamba. L’importante è avere una società sana, dove si può lavorare tranquillamente e con i presupposti per guardare avanti con fiducia».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*