Inaugurazione del nuovo plesso scolastico a Castel Ritaldi

 
Chiama o scrivi in redazione


Inaugurazione del nuovo plesso scolastico a Castel Ritaldi. Becchetti: risultati eccellenti ottenuti con sacrificio e determinazione

Inaugurazione del nuovo plesso scolastico a Castel Ritaldi

“L’inaugurazione del nuovo plesso scolastico a Castel Ritaldi è la dimostrazione concreta che con sacrificio, determinazione, voglia di fare e amore per il proprio territorio si possono ottenere eccellenti risultati”.

Ad affermarlo Alessandro Becchetti, referente della sezione Lega Quattro Borghi – Ringrazio il sindaco Elisa Sabbatini il nostro vice sindaco Fabio Scarponi – prosegue – il nostro assessore Francesco Salvatore Figoli e tutta l’amministrazione comunale per l’ottimo lavoro svolto.

Ringrazio il consigliere regionale Valerio Mancini e la responsabile provinciale Manuela Puletti per la costante presenza sul territorio. Un ringraziamento non in ultimo va al responsabile locale Alessandro Gori. Sono orgoglioso di far parte di questa grande squadra”.

LEGGI ANCHE – Morta Antonia Fratino, dirigente del Comune di Foligno, città in lutto

Aggiunge il vice sindaco Fabio Scarponi: “Un’amministrazione che crede e investe nella scuola è un’amministrazione lungimirante che contribuisce a preparare il domani della nostra democrazia. Il 13 settembre i nostri alunni potranno iniziare il nuovo anno scolastico finalmente in due strutture nuove, sicure e all’avanguardia. A tutto il personale della scuola, ai ragazzi e alle loro famiglie spetta il compito di mantenere queste strutture e arricchirle con una presenza significativa, stimolante e ricca di opportunità formative per tutti”.

Commenta l’assessore Francesco Salvatore Figoli: “Ventuno mesi dopo la posa della prima pietra, abbiamo inaugurato la nuova scuola di Castel Ritaldi. Grazie all’impegno ed alla tenacia di un gruppo di persone prestate alla politica, un importante obiettivo per tutto il comprensorio è stato perseguito.

Viene così suggellata la volontà di realizzare opere e servizi che incarnano il bisogno di crescere di una comunità che non si arrende al trasversale fenomeno dello spopolamento, in atto nei piccoli comuni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*