Mogol racconta Mogol, premio città di Mevania, a Bevagna

Mogol racconta Mogol, premio città di Mevania, a Bevagna

Sold out al Mogol racconta Mogol, evento andato in scena ieri sera (venerdì 17/01/2020) al teatro Torti di Bevagna (Pg) ed organizzato dalla New Age Agency Organization con il patrocinio del comune di Bevagna.

Tra gli omaggi consegnati dal sindaco Annarita Falsacappa all’autore Mogol per il Premio città di Mevania, un libro creato dell’artista Mauro Tiberi riprodotto con le tecniche medievali su carta bambagina, quale riconoscimento alla carriera artistica.

Mogol ha ricevuto anche due quadri dell’artista Tamara Ottaviani: un suo ritratto ed uno scorcio medievale della città di Bevagna. Presentatrice e moderatrice della serata Daniela Rinaldi in collaborazione con la moderatrice della serata Maria Moroni.

Spettacolo e solidarietà si sono uniti per sostenere Deborah Bonucci, giovane mamma folignate che necessita della rete di solidarietà per combattere una malattia in Israele.

L’apertura della serata è stata affidata al folignate maestro pianista Luca Giuliani con l’esecuzione al pianoforte di composizioni tratte dal suo cd Tutto Scorre e dal repertorio del grande Mogol.

Nel clou della serata, invece, le corde delle emozioni sono state sollecitate dai racconti dello stesso Mogol accompagnati dal maestro pianista Giuseppe Gioni Barbera, suo allievo ed oggi docente al CET (Centro Europeo Toscolano).

“Nelle mie canzoni racconto la realtà – spiega Mogol – perché la gente sa riconoscere la fiction dalla vita vera”. Molti di questi brani sono stati scritti nel tempo di un tragitto in automobile come accaduto per il capolavoro interpretato da Battisti “E penso a te”, scritto da Milano a Como.

E’ stata ricordata la collaborazione con artisti stranieri come Bob Dylan e David Bowie, oltre alle collaborazioni con artisti quali Lucio Battisti, Adriano Celentano, Riccardo Cocciante, Bobby Solo, Mango, solo per citarne alcuni. Il tutto accompagnato dal canto libero del pubblico.

Sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa e vice sindaco nonché assessore alla cultura Rita Galardini

“Avere l’autore Mogol tra noi a Bevagna è stato un grande onore.

Il pubblico ha avuto la possibilità di conoscere come sono state scritte i vari testi. Ha ascoltato aneddoti della sua vita che spesso hanno ispirato i suoi scritti. E’ stata una serata speciale ed indimenticabile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*