Quintana, Banchetto barocco, lunedì sera uno spettacolo

Quintana, Banchetto barocco, lunedì sera uno spettacolo

Quintana, Banchetto barocco, lunedì sera uno spettacolo. Un grande Banchetto barocco per celebrare i prodotti tipici dei nostri territori. Ieri sera, nella magica corte di Palazzo Trinci, 150 commensali sono stati deliziati con uno spettacolare convivio confezionato con grande abilità e passione da Cassero, Croce Bianca, Morlupo e Pugilli, i quattro Rioni che hanno offerto la loro disponibilità al Magistrato, Simone Capaldini che ha seguito l’intera organizzazione. Il Banchetto è stato caratterizzato dagli eccellenti prodotti della nostra terra declinati nelle gustose pietanze tardo rinascimentali con un omaggio alla delegazione portoghese invitata dal Gal Valle Umbra e Sibillini del presidente Giampiero Fusaro.

Grande la maestria di Giacinto e Alessandro Zuccarelli e Riccardo Vitiani che hanno proposto un menù eccellente confezionando anche un piatto del Seicento lusitano come il pasticcio di piccione con salsa di arance al profumo di menta. Un superbo Daniele Falchi, appassionato scalco, ha accompagnato i commensali alla piacevole degustazione delle pietanze, mentre la splendida voce di Nazzareno Martinelli ha introdotto i vari intermezzi spettacolari della serata, scanditi dai musici, con la narrazione del tema dei quattro elementi della natura che creano il ciclo della vita. La compagnia Spettacoli Sturdust ha meravigliato con i suoi funamboli, acrobati e ballerine.

“La serata è stato un successo – ha commentato il Presidente del Gal valle Umbra e Sibillini, Giampiero Fusaroabbiamo voluto sottolineare ancora una volta la vicinanza ed il sostegno verso le popolazioni colpite dal sisma per un’immediata rinascita economica e sociale. Gli amici portoghesi hanno sottolineato la grande qualità dello spettacolo e questa collaborazione ci spinge a proseguire su questo filone di collaborazione internazionale, infatti – ha concluso – stiamo allacciando rapporti anche con i colleghi spagnoli, francesi e tedeschi”.

Prima del Banchetto, il saluto del Presidente dell’Ente, Domenico Metelli che ha ringraziato il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, appassionato quintanaro, per l’impegno nei confronti della Quintana in ogni momento del suo lungo mandato. Il sindaco ha ricordato che la manifestazione marca l’identità di Foligno sottolinenandone il valore sociale e la straordinaria generosità del Popolo della Quintana, capace di realizzare queste meraviglie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*