Primi d’Italia, il ruolo del Gal Valle Umbra e Sibillini 

Primi d’Italia, il ruolo del Gal Valle Umbra e Sibillini Titolo del sito Titolo Categoria primaria Separatore

Primi d’Italia, il ruolo del Gal Valle Umbra e Sibillini Il Gal Valle Umbra e Sibillini ha fatto un resoconto stamani delle proprie attività svolte nell’ambito della rassegna “I Primi d’Italia”. Il presidente dell’organismo, Giampiero Fusato ha ricordato che, grazie alla disponibilità della famiglia Balducci, il palazzo De Comitibus–Gentili–Spinola–Orfini ha ospitato, nei giorni della rassegna, materiale promozionale, video e prodotti tipici dei 23 Comuni che compongono il Gal, una mostra fotografica con immagini di Bernardino Sperandio e Pier Paolo Metelli, spettacoli di intrattenimento per bambini e visite guidate al palazzo con degustazioni gratuite di prodotti del territorio.

E’ stata anche riprodotta in dimensione reale la Madonna di Foligno che fu commissionato a Raffaello da Sigismondo De Comitibus, primo proprietario del palazzo. Nei tre giorni della manifestazione il Palazzo è stato visitato da oltre 12mila persone. Fusaro e il direttore del Gal, Walter Trivellizzi, hanno ricordato l’impegno per la promozione dei prodotti tipici del territorio.

E’ intervenuto anche Aldo Amoni, presidente di Epta, che organizza “I Primi d’Italia” sottolineando lo sviluppo e il successo della manifestazione, nata dopo il sisma. Per il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, “il successo continuo di questo evento è dovuto alla capacità di fare squadra da parte di tante componenti della città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*