I Primi d’Italia Foligno: prendetevi un’ora tutta per voi

Sedetevi a tavola, da soli o in compagna, godetevi ottimo vino e primi piatti d’autore

I Primi d’Italia Foligno: prendetevi un’ora tutta per voi. Entra nel vivo la XVIII° edizione de I Primi d’Italia, la kermesse più buona e attesa dello stivale, a Foligno fino a domenica 02 ottobre. Sarà un’edizione ricca e golosa, da gustare con tutti e cinque i sensi; il Festival mette infatti sul menu non solo good food ma anche tanti imperdibili eventi e attività. «Abbiamo costruito un’edizione speciale – spiega Aldo Amoni, Presidente Epta Confcommercio – imponente, vivace, partecipata, in una parola memorabile. Come ogni buon “genitore” ci teniamo a festeggiare il diciottesimo anno d’età del nostro festival condividendo questo importante traguardo con tutti: pubblico, aziende, chef, personaggi e celebrità che ci hanno aiutato a diventare veramente “grandi”».

E se il segreto del successo sta nel sapersi rinnovare e variare, creando intrattenimento per tutti i gusti ed età, I Primi d’Italia 2016 ha pienamente centrato l’obbiettivo; sempre aperte le mostre-mercato del Festival: la Boutique della Pasta con l’esposizione dei migliori pastifici artigianali; Sapori & Delizie, tra piante aromatiche e spezie; Le eccellenze del Gusto, con prodotti alimentari tipici e a marchio protetto; il Mercato delle Tipicità locali, esposizione e vendita delle migliori produzioni del territorio; Tenendo innanzi frutta, la mostra pomologica degli antichi frutti umbri; il Villaggio E-Mobility con prove e dimostrazioni gratuite di Eco Bike by Enel e Gluten Free, il goloso mercato per chi soffre di intolleranze alimentari.

Per gli appassionati di libri, letteratura enogastronomica, arte ed intrattenimento, sul palco del festival ampia varietà e soddisfazione a partire dalle ore 17:00 con una delle sezioni più interessanti del Festival, i Libri di Gusto a cura di Sara Ruffinelli con la presentazione di “Carne Trita” di Leonardo Lucarelli e “La Costituzione e la Bellezza” con Vittorio Sgarbi (ore 20:00); alle 18:00 spazio anche per le buone maniere con il “Galateo a Tavola: questo sconosciuto” a cura di Ambra Cenci. Alle 19:00 i cuochi di APCI ci insegnano come ottimizzare le risorse del nostro frigo con fantasia contro lo spreco alimentare, grazie al format “A frigorifero aperto”; la serata conclude con musica e gusto: alle 21:00 il De Cecco Show by Chef Fabrizio Rivaroli e alle 22:00 il live dei Beatles Story.

I Primi d’Italia 2016 sono solidali; tante iniziative a favore di Amatrice, inoltre, fortemente voluto dal Presidente Amoni, il Villaggio Amatriciana (Piazza San Domenico), il cui incasso sarà parzialmente devoluto alla città di Amatrice e ai suoi abitanti. I Primi d’Italia per la solidarietà dunque, con una delle ricette più gustose ed apprezzate al mondo tra i primi piatti; un concreto gesto di vicinanza, il sedersi a tavola per sostenere la ricostruzione, un piccolo gesto personale che, se condiviso, può diventare un grande aiuto.

Prendetevi un’ora per voi: sedetevi a tavola, da soli o in compagna, godetevi ottimo vino e primi piatti d’autore, espressamente cucinati per voi dagli chef del Festival: questo il format delle Food Experience, appuntamenti formativi e degustativi che incantano i sensi: oggi alle ore 16:00 “Primi piatti da buffet” idee pratiche per un menu da gustare in piedi a cura dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani e alle 18:00 “Ricette d’autore” con la special guest Antonella Elia ai fornelli. E se I Primi d’Italia rappresenta un momento di convivialità e aggregazione, il festival è anche centro propulsore attivo di cultura sul cibo e sul consumo consapevole; previsto per le ore 09:30 di oggi il convegno “Diritto al cibo e lotta allo spreco alimentare”, organizzato da FELCOS Umbria, Comune di Foligno ed Epta Confcommercio, integrazione del grandioso progetto europeo “DON’T WASTE OUR FUTURE!”, che ha visto protagonisti nella lotta allo spreco circa 1500 studenti e 55 enti locali dislocati in 9 paesi europei.

La manifestazione “I Primi d’Italia”, rappresenta quindi l’occasione perfetta per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza sul tema, offrendo l’opportunità di guardare al cibo da un’altra angolazione. Proprio questo lo scopo del convegno, che riunirà rappresentanti dei consumatori, esponenti del mondo della grande distribuzione ed esperti di educazione alimentare per discutere il ruolo della GDO nella lotta al fenomeno, ma anche le tematiche del nutrimento intelligente e della salute.

Alle ore 16:00, presso il Villaggio Gluten Free, il seminario Afam Aic “Nutrirsi di salute” con il Dott. Gianluca Savarese e “Diabete: la salute vien mangiando…sano!” a cura della Dott.ssa Di Loreto Chiara.

E per non farsi mancare proprio nulla, anche oggi caccia aperta ai pokémon, con esche da cercare nelle varie location del festival, per un’edizione sempre più interattiva, sociale e al passo con i tempi: vieni a Foligno e “assaggiali” tutti!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
26 × 24 =