A Foligno ‘Medicus 2021 premio Gentile da Foligno’

 
Chiama o scrivi in redazione


A Foligno ‘Medicus 2021 premio Gentile da Foligno’. Appuntamento il 22-23 ottobre all’Auditorium San Domenico

A Foligno ‘Medicus 2021 premio Gentile da Foligno’

Far riflettere i cittadini sull’invecchiamento della popolazione da un punto vista  sociale e sanitario. Se ne parlerà a Foligno il 22 e 23 ottobre nell’ambito di ‘Medicus 2021 premio Gentile da Foligno”, l’evento promosso dall’associazione Sophia Umbria-Marche e dalla fondazione Angelo Celli, con l’apporto di Università degli Studi di Perugia, Regione dell’Umbria, Comune di Foligno, Associazione accademici italiani in Cina, Federsanità Anci Umbria.

Nel corso della presentazione dell’evento, presenti amministratori comunali, il presidente dell’associazione Sophia Umbria-Marche, Moreno Finamonti, ha ricordato che “Gentile da Foligno è stato uno dei più importanti medici del Trecento, un vero e proprio scienziato che ha caratterizzato un’epoca. Noi vogliamo far parlare della situazione degli anziani e delle conseguenze che ci sono nel fronte sociale e sanitario.

L’anno prossimo, a maggio, ci sarà l’occasione per affrontare anche tematriche specifiche legate all’invecchiamento, dalle protesi all’estetica fino all’evoluzione delle cure per la prostata perché Gentile da Foligno è stato uno dei primi urologi”. Si è parlato anche dell’importanza  – è stato detto – di “avere strutture adeguate e degne per gli anziani. Spesso sono poco utilizzate o mal gestite”.

E’ intervenuto anche Vincenzo Nicola Talesa, il direttore del dipartimento di medicina e chirurgia dell’università degli studi di Perugia, sottolineando “l’importanza della ricerca”.

Ci sarà spazio per il convolgimento degli studenti visto che sarà istituita una borsa di studio. Alle giornate di approfondimento sono annunciati, fra gli altri, gli interventi del rettore dell’Università degli studi di Perugia, Maurizio Oliviero, e di mons. Vincenzo Paglia, presidente della pontificia accademia per la vita e gran cancelliere del pontificio istituto Giovanni Paolo II.

Saranno approfondite le tematiche relative alla ricerca scientifica per favorire il benessere dell’umanità, le sfide e le prospettive future. Prevista la partecipazione del ministro della salute, Roberto Speranza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*