Teschio umano ritrovato nella giornata di ieri sotto un ponte

Il teschio trovato in via Isonzo non è umano, ma di resina con residui calcarei
Foto Cardinali, Corriere dell'Umbria

Teschio umano ritrovato nella giornata di ieri sotto un ponte

di Susanna Minelli

Teschio umano ritrovato in via Isonzo nel fosso Renaro ieri poco dopo le 19. Si tratta di un teschio di piccole dimensioni. Secondo i primi accertamenti  – riporta il Corriere dell’Umbria – si tratterebbe di un teschio umano con un colpo alla testa, inumato, ossia sepolto.

Sul posto polizia scientifica e polizia locale. Informato anche il magistrato di turno, Andrea Claudiani. Il ritrovamento è stato fatto da un cittadino che portava a passeggio il cane.

LEGGI ANCHE – Si barricò nella scuola della figlia con una finta bomba, condannato

Addirittura l’uomo aveva avvistato il teschio nella giornata di giovedì 20 maggio. Oggi è ritornato sul posto e intorno alle 19.15 ha dato l’allarme.

Saranno le analisi a cui verrà sottoposto il teschio a fare chiarezza sull’intera vicenda. Ai meno giovani ieri è tornato alle mente quanto accaduto nei primi anni Ottanta, quando furono trovate ossa umane probabilmente appartenenti a soldati napoleonici lungo il fosso Renaro a Uppello.

All’epoca indagarono i carabinieri, sotto la direzione dell’allor capitano Angioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*