Persona a terra, paura lungo il fiume Topino, ma era ubriaco fradicio

Persona a terra, paura lungo il fiume Topino, ma era ubriaco fradicio

Persona a terra, paura lungo il fiume Topino, ma era ubriaco fradicio

Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Foligno sono intervenuti, a seguito di segnalazione alla Sala Operativa, sulla riva del fiume Topino dove era stata segnalata una persona colta da malore. Gli operatori, giunti sul posto, dopo aver costeggiato l’argine del fiume, hanno individuato l’uomo, riverso a terra. Da un primo e sommario controllo, gli agenti hanno capito che l’uomo, probabilmente a causa dell’eccessivo consumo di bevande alcoliche, aveva perso i sensi cadendo a terra.

Gli agenti, a quel punto, hanno allertato i sanitari del 118 e tentato di parlare con il soggetto, invitandolo a fornire le proprie generalità e il numero di telefono di un familiare.

L’uomo, ancora in preda ai fumi dell’alcol, tutt’altro che collaborativo, dopo diversi tentativi, si è convinto a fornire i propri documenti e il numero di cellulare della sorella, che è stata subito contattata dagli agenti. All’arrivo dei sanitari, l’uomo – un cittadino sudamericano – si è rifiutato di essere accompagnato al locale nosocomio riferendo agli agenti che avrebbe atteso la sorella.

  • La donna, giunta sul posto poco dopo, ha ringraziato
    i poliziotti per la vicinanza ed è tornata a casa unitamente al fratello.

Le Volanti impiegate nelle attività di controllo del territorio, non effettuano esclusivamente servizi per la prevenzione dei reati, ma anche importanti interventi d’iniziativa e su richiesta dei cittadini di soccorso pubblico e prossimità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*