Foligno calcio perde col Tolentino al Blasone per 4 a 6 ai rigori

Foligno calcio perde col Tolentino al Blasone per 4 a 6 ai rigori

Domenica 25 agosto 2019, si è disputato il Primo Turno della Coppa Italia di Serie D. La partita Foligno-Tolentino svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 4 a 6 ai rigori (1-1 al 90′) per il Tolentino.

Stavolta i rigori premiano gli altri. Il Tolentino si prende la rivincita superando il Foligno dagli undici metri nel Primo Turno della Coppa Italia di Serie D. La scorsa stagione furono i Falchi a imporsi dagli undici metri nella fase nazionale della Coppa di Eccellenza; stavolta è invece la squadra dell’ex Mosconi a sorridere. Un Foligno che sicuramente avrebbe meritato di più, sia per il gioco, per le occasioni create e per lo spirito: anche in dieci contro undici nel secondo tempo i bianco-azzurri hanno dimostrato di non voler mollare mai.

LA SFIDA – Tolentino che batte il calcio d’inizio e si lancia all’attacco; Tortelli sbaglia l’appoggio, Gorini intercetta e passa a Peluso, che lancia splendidamente dalla parte opposta per il liberissimo Buonaventura; scarico indietro per Pettinelli e miracolo di Rossi sul destro del centrocampista. Tutto questo in 20’’. A parte l’acuto iniziale la sfida prosegue in equilibrio, ma al 19’ il Foligno ha un’altra grande palla gol: sventagliata in avanti di Bagatini, Viola rinvia in maniera maldestra e di fatto serve Buonaventura, che si presenta davanti a Rossi un po’ defilato, ma conclude incredibilmente alto da posizione invitante. Ancora i Falchi al 28’: punizione di Peluso che a centro area trova la testa di Buonaventura, ma è una telefonata per Rossi.

Lo stesso attaccante ex Rimini alla mezz’ora alza bandiera bianca per un problema muscolare: al suo posto Arras. Tolentino pericoloso al 34’ invece: azione insistita di Bonacchi e palla che arriva al limite a Di Domenicantonio, ma la conclusione è ben bloccata da Roani. Nel recupero del primo tempo, quando ci si avviava allo 0-0, sono proprio i marchigiani a colpire a sorpresa: cross dalla sinistra che trova a centro area libero Minnozzi, che impatta bene e insacca.

Foligno quindi sotto all’intervallo e con un po’ di rammarico, visto quanto fatto vedere nella prima frazione. A inizio secondo tempo gli animi si scaldano: Arras e Tortelli vengono alle mani a palla lontana e a farne le spese è l’attaccante folignate, che viene espulso su segnalazione dell’assistente Gookooluk; solo ammonizione per il capitano ospite.

Nonostante l’inferiorità i bianco-azzurri provano a riorganizzarsi. Al 23’ è Rossi a salvare i suoi: punizione di Peluso a centro area, Minnozzi devìa verso la sua porta e l’estremo difensore marchigiano deve esibirsi in un gran colpo di reni. Ancora superbo intervento di Rossi poi al 29’: contropiede del Foligno che passa per Settimi, Peluso e Gorini, il cui tiro a giro va verso il “sette”, ma il portiere ospite è in giornata di grazia.

Al 33’ il Foligno riesce però a impattare: viene concesso un rigore per fallo di mano di Strano su tiro in area di Settimi. Rossi intuisce ma non ferma la conclusione di Peluso (1-1). Prima di riprendere il gioco Gorini viene scalciato da un avversario, ma per la terna non c’è nessun provvedimento da prendere. Nel finale il Falco paga lo sforzo e il Tolentino si fa sotto, ma si va ai rigori.

Dal dischetto il Tolentino fa cinque su cinque, mentre per il Foligno l’errore decisivo è al primo tiro di Petterini (che aveva sbagliato anche l’anno scorso, ma poi ci mise una pezza Salvucci…). Falchi che salutano la Coppa, ma che si prendono gli applausi del pubblico per il grande spirito mostrato. Domenica inizia il campionato: al “Blasone” arriva il San Donato Tavarnelle.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Siamo partiti forte, avendo subito belle occasioni per sbloccare la partita ma non riuscendo a concretizzare. Ci hanno fatto gol al primo tiro… nel secondo tempo, seppur in inferiorità numerica, abbiamo fatto un’ottima partita e siamo riusciti a pareggiare. Purtroppo ci sta di perdere ai rigori e l’amarezza c’è. Rimane una prestazione molto positiva. Buonaventura? Ha sentito “pizzicare”, speriamo non sia nulla di grave».

FOLIGNO – TOLENTINO 4-6 dcr (1-1 dtr)
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia (26’ st Colarieti), Schiaroli, Bagatini Marotti, Giannò; Pettinelli (49’ st Petterini), Gorini, Fondi; Giabbecucci (26’ st Settimi); Peluso, Buonaventura (30’ pt Arras).
A disp.: Miccio, Materazzi, Pagliarini, Fiki, Kuqi. All.: Armillei.
TOLENTINO (4-4-2): Rossi; Bonacchi, Viola, Kamana, Cerolini; Mastomonaco (49’ st Massaroni), Tortelli (32’ st Vito), Capezzani (26’ st Strano), Tizi (14’ st Ruggeri); Minnozzi, Di Domenicantonio (26’ st Palmieri).
A disp.: Bucosse, Laborie, Labriola, Cicconetti. All.: Mosconi.
ARBITRO: Bianchi di Prato (assistenti: Gookooluk di Civitavecchia – Cecchi di Roma 1).
MARCATORI: 46’ pt Minnozzi (T), 34’ st rig. Peluso (F).
Sequenza rigori: Strano (T) gol; Petterini (F) parato; Palmieri (T) gol; Gorini (F) gol; Viola (T) gol; Fondi (F) gol; Massaroni (T) gol; Schiaroli (F) gol; Minnozzi (T) gol.
NOTE: spettatori 400 circa. Espulso al 7’ st Arras (F) per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Schiaroli, Giannò, Bagatini Marotti, Gorini (F), Tortelli, Strano (T). Angoli: 6-7. Recupero: 2’ pt e 4’ st

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*