Chiusura del Porca Vacca e licenziamento di massa a Foligno

Chiusura del Porca Vacca e licenziamento di massa a Foligno

Chiusura del Porca Vacca e licenziamento di massa a Foligno

l PSI di Foligno esprime la propria solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori del “Porca Vacca” di Foligno che hanno recentemente subito il licenziamento di massa dei dipendenti a causa della improvvisa chiusura dell’Esercizio.


Fonte Ufficio Stampa
P.S.I Foligno


Ancora una volta si dimostra, sia nel metodo, sia nel merito, tutta la ferocia della Società che gestisce PORCA VACCA Foligno. Infatti, oltre a travalicare le normali regole sindacali e di civiltà si tenta di schiacciare la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori e si calpesta il diritto al lavoro con motivazioni fredde e disumane, come sempre basate solo sulla salvaguardia dei profitti.

Si tratta di strategie di ristrutturazione aziendale programmate che privilegiano la rendita a danno del lavoro, nonostante imperversi ancora una pandemia che ha sfibrato economicamente, fisicamente e psicologicamente tutto il paese, che buttano sul lastrico intere famiglie ma, altresì, la colpevole decisione del governo di sbloccare i licenziamenti è frutto di una scelta ‘ politica ben precisa, alla quale si associa la completa latitanza e l’imbarazzante silenzio dell’Amministrazione del Comune di Foligno che non proferisce parola sulla tutela del lavoro e della dignità del lavoro del suo territorio e della sua comunità.

Per quanto sopra il PSI di Foligno schierandosi dalla parte della forza lavoro del suo territorio sarà sempre e costantemente dalla parte dei cittadini folignati sulle tematiche del lavoro senza trascurare gli aspetti che riguardano la Sicurezza sul lavoro e la sua dignità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*