Avviso pubblico per l’acquisizione di proposte per realizzare “Estate al Trinci”

 
Chiama o scrivi in redazione


Avviso pubblico per l’acquisizione di proposte per realizzare “Estate al Trinci”

Avviso pubblico per l’acquisizione di proposte per realizzare “Estate al Trinci”

Proposte per la cultura, l’arte, lo spettacolo e l’intrattenimento per la realizzazione di un palinsensto di appuntamenti –  “Estate al Trinci” – dal 21 giugno al 21 settembre. E’ quanto contenuto in un avviso pubblico del Comune di Foligno. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di sostenere il mondo dell’arte, dello spettacolo e della cultura  – colpito pesantemente dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria con la chiusura di spazi, strutture museali e luoghi artistici – attraverso interventi per porre in evidenza la centralità e l’attrattività della città, offrendo la possibilità di sviluppare e di rappresentare le migliori proposte artistico-culturali del territorio in sinergia con le realtà associative che animano da sempre Foligno, per permettere a cittadini, visitatori e turisti di riappropriarsi degli spazi urbani.

© Protetto da Copyright DMCA

Al tempo stesso la realizzazione dell’iniziativa nel centro storico della città – nella corte di Palazzo Trinci – intende inoltre costituire un’importante e concreta azione per supportare e rilanciare le tante attività commerciali presenti, colpite dalla crisi. La Corte di Palazzo Trinci, infatti, rappresenta per le sue caratteristiche, in particolare per essere un spazio completamente aperto – ma circoscritto con ingressi facilmente controllabili – il luogo maggiormente idoneo per consentire la concreta realizzazione di eventi culturali, in sicurezza.

L’avviso pubblico ha lo scopo di coordinare le molteplici attività dei diversi soggetti che intendano proporre iniziative culturali di qualità che possono riguardare rassegne ed eventi teatrali; rassegne ed eventi musicali e concertistici; rassegne e spettacoli di danza; progetti di arti contemporanee (visive, audiovisive, performative); rassegne e proiezioni cinematografiche.

I progetti saranno presi in esame sulla base dei seguenti criteri: qualità, originalità e grado di innovazione della proposta culturale; valorizzazione delle tradizioni e della storia locale; adeguatezza e fattibilità in relazione al contesto ospitante e alla compatibilità dell’evento con le caratteristiche dello spazio messo a disposizione; capacità di incentivare e coinvolgere – attivamente e non soltanto in veste di spettatori – le giovani generazioni nella produzione e realizzazione degli eventi; potenzialità in termini di ampliamento e di diversificazione del pubblico, nonché in termini di capacità di attrarre nuovo pubblico anche attraverso strumenti innovativi di promozione degli eventi; sostenibilità ed adeguatezza culturale, economica, sociale e ambientale; capacità di reperimento di risorse da altri enti pubblici e/o privati, da sponsorizzazioni e/o disponibilità di risorse proprie degli organizzatori; attivazione di forme di collaborazione con altri soggetti culturali; offerta culturale dedicata all’infanzia, all’adolescenza ed alle famiglie e/o alle categorie più fragili.

La valutazione delle proposte che saranno fatte pervenire – nel rispetto dei criteri sopracitati – non comporterà la creazione di una graduatoria di merito ma darà luogo all’inserimento dell’iniziativa nell’ambito della generale cornice di eventi denominata “Estate al Trinci”.

Per la realizzazione degli eventi l’Amministrazione Comunale intende mettere a disposizione le seguenti risorse ed attività: possibilità di fruire gratuitamente dello spazio della Corte di Palazzo Trinci, con costi di apertura e di gestione a carico dell’Ente.

Prevista la seguente dotazione di base: quinte di scena; palco (con esclusione della movimentazione e del montaggio che si renda eventualmente necessario per specifici allestimenti richiesti dai singoli spettacoli); sedute per il pubblico; service audio e luce di base; attività di igienizzazione delle sedute prima e dopo lo svolgimento di ciascuno spettacolo; attività di comunicazione dei singoli eventi all’interno della promozione integrata della complessiva rassegna, tramite il sito istituzionale dell’Ente ed anche con ricorso ai canali social dedicati; gestione delle prenotazioni degli spettatori; personale per i controlli all’accesso alla Corte di Palazzo Trinci, anche a fini del controllo dell’avvenuta prenotazione, della temperatura corporea, dell’igienizzazione delle mani e del rispetto delle misure necessarie Covid; acquisizione di ogni autorizzazione, nullaosta, licenza o altro titolo previsto dalle normative di settore e necessario per lo svolgimento delle attività, con particolare riguardo all’autorizzazione di pubblico spettacolo, laddove necessaria, deroga al rumore ed inquinamento acustico, pubblica sicurezza, servizio d’ordine e ogni altro adempimento eventualmente necessario.

Resteranno invece a carico esclusivo degli organizzatori dei vari eventi i seguenti adempimenti: completa organizzazione e gestione dell’evento o della rassegna, incluse tutte le voci di spesa necessarie per il relativo svolgimento ed eccedenti rispetto a quelle sopra indicate (allestimento, impiantistica e attrezzature speciali) nel rispetto della vocazione culturale ed artistica del luogo della rappresentazione; stipula di idonea polizza assicurativa per la copertura di eventuali danni a cose e/o persone riconducibili agli eventi e alle attività che saranno realizzate negli spazi dell’amministrazione comunale; allestimento e messa in sicurezza di tutte le strutture necessarie all’utilizzazione pubblica degli spazi, fatta eccezione per il palco, le quinte, l’impianto audio e l’impianto luci messo a disposizione dall’Amministrazione comunale; rimessa in pristino degli spazi concessi, pulizia straordinaria e quanto altro possa occorrere per restituire l’area nelle condizioni iniziali.

Tutti gli eventi dovranno essere realizzati con accesso gratuito da parte del pubblico; senza alcun ulteriore onere economico a carico del Comune ed in particolare con esclusione di compensi o rimborsi, di qualunque genere, per l’organizzazione dei singoli eventi e delle varie rassegne proposte; rimborsi di spese di vitto e alloggio; rimborsi di spese di logistica, trasporto, assicurazione e altre spese generali, nessuna esclusa.

I soggetti interessati devono presentare esclusivamente i progetti accedendo al portale: https://foligno.mycity.it/agenda-smart. Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è il seguente: 31maggio 2021. Per qualsiasi chiarimento o informazione relativi all’avviso e agli allegati, è possibile contattare rivolgersi, solo via email, all’indirizzo:  mauro.silvestri@comune.foligno.pg.it. L’elenco delle proposte accettate – che costituirà il programma complessivo della rassegna “Estate al Trinci” – sarà pubblicato nel sito internet del Comune.


Sindaco Zuccarini su programma “Estate al Trinci”

“In attesa che vengano definiti i criteri nazionali per le cosiddette ‘riaperture estive’ iniziamo a concretizzare i progetti che abbiamo comunque continuato ad elaborare, per consentire una ripartenza in sicurezza del nostro centro storico e delle attività”. Lo rileva in una nota il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini a proposito dei progetti per l’iniziativa “Estate al Trinci”.

“Proprio in quest’ambito, vogliamo assicurare alla città di Foligno, un ricco calendario di iniziative gratuite, rivolte a tutte le età e ad ogni espressione artistico culturale: dagli spettacoli teatrali ai concerti, dalla danza alle proiezioni, in una location unica e suggestiva come quella della corte di Palazzo Trinci, in piazza della Repubblica, prosegue il sindaco.

Si tratta anche di un supporto concreto a tutte le realtà culturali ed associazionistiche che sono un patrimonio d’eccellenza per Foligno, alle quale vogliamo garantire massima vicinanza e supporto convinti che rappresenteranno un elemento chiave della ripartenza. Ringrazio per l’impegno l’area cultura e turismo del Comune di Foligno e gli assessori Decio Barili e Michela Giuliani, ribadendo la piena disponibilità da parte dell’amministrazione comunale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*