Week Hand torna a Foligno e diventa Plastic Free!

Week Hand torna a Foligno e diventa Plastic Free!

Week Hand torna a Foligno e diventa Plastic Free!

Sarà un’edizione interamente plastic free quella presentata questo pomeriggio dall’Associazione Make, presso lo spazio ASTRA, a Foligno.

Arrivato al suo quinto anno, il Festival del Fatto a Mano torna il 21 e il 22 settembre nell’ormai consueta cornice di Palazzo Trinci dove cinquanta artigiani provenienti da tutta Italia porteranno il loro carico di creatività e la loro capacità di fare e di fondere l’artigianato e design.

Con il patrocinio del Comune di Foligno, la collaborazione di CNA UMBRIA e di Legambiente Foligno è la svolta green la vera novità di questa edizione. Infatti, non solo il festival sarà interamente plastic free, grazie anche all’installazione di una postazione per erogare acqua potabile, ma l’intera organizzazione ha deciso di limitare l’impatto sull’ambiente riducendo al minimo le stampe dei materiali pubblicitari e quindi sfruttando al massimo il web per la diffusione dell’evento. Inoltre tutti gli utensili usati durante il festival, i materiali per i workshop e quelli del corner food a cura di Mister Happy Street Food saranno ecosostenibili ed avranno un occhio di riguardo all’impatto sul territorio.

«In questo momento storico di grande attenzione verso l’ambiente – dice Francesca Tasselli, organizzatrice del festival – ci sembrava importante dare un messaggio chiaro e fortemente indirizzato verso la riduzione dell’impatto che ogni giorno i nostri comportamenti hanno sulla terra che viviamo e calpestiamo. Anche alcuni dei laboratori organizzati dalla Cooperativa DENSA con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno saranno a tema green: ci piaceva dare ai più piccoli l’opportunità di riflettere sui temi del vivere quotidiano, i cambiamenti climatici e i gravi impatti che gli scienziati prevedono se tutti noi non modificheremo le modalità di consumo quotidiano delle risorse. In questo senso mi sento di ringraziare l’amministrazione comunale di Foligno per la sensibilità verso la problematica, per la volontà di condivisione dell’iniziativa e per la disponibilità che ci ha offerto affinché il nostro festival diventasse plastic free».

Week Hand – Festival del Fatto a mano sarà, anche quest’anno, occasione di toccare con mano la cultura dell’artigianato che nel recupero dei modelli manifatturieri sta, sempre di più, guardando a stili di vita consapevoli e sostenibili. Tante le creazioni, tra gioielli, borse, capi d’abbigliamento, arredi per la casa e illustrazioni, che saranno esposte durante la due giorni del festival e che daranno voce ai 50 artigiani (r)esistenti che sono stati scelti, dopo un’accurata selezione tra oltre 250 candidati. Grazie a loro, per il quinto anno consecutivo, Foligno si prepara a diventare punto d’incontro tra talento, creatività, originalità e qualità delle tecniche artigianali.

Non solo mostra mercato però, perché Week Hand conferma la sua tradizione del fare attraverso i tanti workshop in programma che animeranno anche questa edizione della kermesse. Confermata la divisione dei laboratori per grandi (big), piccoli (kids), live e teorici per apprendere le strategie di comunicazione e i trucchi che stanno dietro “alla creatività” grazie a professioniste del settore come Francesca BaldassarriSerena Cipolletti e Chiara Battaglioni.

Tanti gli appuntamenti pensati per gli adulti che daranno la possibilità ai partecipanti di misurare la propria creatività. E allora, ecco il workshop “Storie al contrario” a cura di Illustratorie in cui i partecipanti potranno creare un vero e proprio libro partendo dall’immagine, “Il verde in tasca” a cura di Un Fiore in Tasca con la collaborazione di Pastiglie Leone per costruire dei mondi vegetali nelle mitiche scatole in latta delle celebri caramelle e “Paole di Lana” a cura di Clalilab con Panini Tessuti per imparare a utilizzare il mulinetto da maglia e creare tubolari in lana per delle divertenti scritte. E ancora intagliare il proprio timbro, con la supervisione di Latuamomis We Make o partecipare a una dimostrazione di stampa ecoprint, con preparazione del tessuto e bollitura insieme a Manipuh Creative. Da non perdere i due momenti di creatività dedicati al cucito a cura di The Color Soup con le ragazze di Republique Fabrique con le quali sarà possibile creare una maxi gonna e con Ta Petite con la quale realizzare tante colorate tavole tattili montessoriane.

I più piccoli saranno, invece, coinvolti in tante attività a cura di Bebuù dal titolo “Esploriamo” e “Impariamo” dove troveranno un’intera area a loro dedicata con attività creative e sensoriali con l’uso di materiali di recupero e saranno impegnati in laboratori dedicati allo scrapbooking, alla pittura e al cucito creativo. Si potrà creare una mongolfiera di carta insieme a Coloribyrob, personalizzare uno zainetto di cotone giocando con la tecnica dello stamping, con Wawas e, infine, dare vita alla carta imparando la magia dell’origami con Orikami.

Per i laboratori non è necessaria la prenotazione, basterà presentarsi all’infopoint 30 minuti prima dell’inizio e sottoscrivere la tessera associativa di 5€ con la quale sarà possibile svolgere tutte le attività in programma.

Questi gli artigiani che daranno vita alla mostra mercato di prodotti artigianali: AB di Alessia Barbarossa, Abiuno, Artementa, Babel, Back From Rubbish, Bananamama, Buh lab, Calluna cartilegi, Cellaimo, Cera una Bolla, Ceramica Pop, Chez Blanchette, Cou.cou.ja, Drawingfish, E.Lorraine, Filotrama, Geografica, Hang Design, I sew so I don’t kill people, In itinere, IsaeIsa Ceramiche, Kitcut studio, Kosmika, Laboratorio Nido, LAB75, LABEL, Lacasaditania, Le Cose Che Sono, Leaf ceramics, LeNereidi, LINDANERA, Luthopika, Marzamemi fatto a mano, Midorj Jewels & Design, MudMoiselle Ceramica, Nivule + Pesci Rossi, NUOVA LINEA Produzioni di design, Officina Typo, Officine Gualandi, Ossi di Seppia, Pamphlet, Pollicenero, Roberta Parlapiano, Roger Cavinatto, Studionat, Ta Petite, Tack!, Tiche clothing, Usta, Wawas

Special guest: Ideastars – NunaPaper – Naïf Lab – Creattive Compagnie – Emanuela Marchetti creative design

Vanno ringraziati Pastiglie Leone, The Color Soup, Panini Tessuti i quali hanno reso possibile la realizzazione dei workshop grazie alle forniture di materiali.
Grazie poi a Janome Italia, Arco, Norcineria Massatani, Forno Pizzoni, Associazione nel cuore Verde dell’Umbria, Botanica laboratorio floreale e Spazio Astra.

Da sottolineare le importanti media partnership con Instagramers Umbria, Mi.La Comunicazione, Storie di chi e Assai Magazine.

Valerio Mancini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
25 × 15 =