Crisi idrica, situazione preoccupante, si deve intervenire

Crisi idrica, Malaridotto (Lega): “Situazione preoccupante, si deve intervenire”

Crisi idrica, Malaridotto (Lega): “Situazione preoccupante, si deve intervenire”

Crisi idrica -. “Lo stato di quasi totale inaridimento del fiume Topino, così come quello degli altri principali affluenti umbri, impone scelte forti e celeri da parte della politica”. A intervenire è il consigliere comunale della Lega di Foligno Mauro Malaridotto. “Lo scorso dicembre avevo presentato, insieme al Consigliere De Felicis, una mozione rivolta alla Regione Umbria nella quale si chiedeva di intervenire sulle perdite dell’acquedotto di Bagnara ed evitare gli sprechi della più importante risorsa che è appunto l’acqua.

L’atto era finalizzato a garantire al principale affluente di Foligno, il fiume Topino, un flusso costante nel periodo di maggiore criticità, cioè nei mesi estivi. La nostra mozione è stata poi ripresa dai consiglieri regionali della Lega Umbria, discussa in assemblea legislativa e approvata, anche se dalla sola maggioranza di centrodestra.

Pertanto, mi rivolgerò alla Regione per chiedere lo stato di avanzamento dei lavori riguardanti la manutenzione dell’acquedotto di Bagnara. La crisi idrica che sta coinvolgendo l’intero paese è reale anche in Umbria – conclude il consigliere leghista – e il tema dell’efficientamento dell’acqua deve essere una priorità di ogni amministrazione comunale e regionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*