Consegnate le borse di studio a Foligno in memoria di Romano Riccetti

lice Perugini, Matilde Montagna, Elisa Agabitini e Valeria Porcacchia

Consegnate le borse di studio a Foligno in memoria di Romano Riccetti

Consegnate le borse di studio a Foligno in memoria di Romano Riccetti

Alice Perugini, Matilde Montagna, Elisa Agabitini e Valeria Porcacchia: sono i nomi dei quattro ragazzi vincitori della terza edizione del concorso intitolato a “Romano RIccetti”, il segretario regionale del sindacato dei lavoratori della polizia (Silp Cgil) scomparso tre anni fa. Il concorso premia i figli degli appartenenti alla Polizia di Stato in Umbria che si sono contraddistinti per gli ottimi risultati negli studi.

Alla cerimonia di premiazione, ospitata oggi, 30 novembre, nella sede del Commissariato di Foligno, hanno partecipato tra gli altri il questore di Terni, Antonino Messineo, il vicario del questore di Perugia (impossibilitato ad essere presente) Massimo Gambino, il dirigente del commissariato di Foligno, Bruno Antonini, i segretari provinciali del Silp Cgil di Perugia e Terni, Mirco Cerasoli e Orazio Scuderi, Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia, e Daniele Tissone, segretario generale del Silp Cgil nazionale.

Oggi ricordiamo Romano e il lavoro che ha svolto sia nella polizia che nel sindacato – ha detto Ciavaglia – dando un messaggio concreto a questi ragazzi per il loro impegno nella scuola e nella società e dicendo loro che nella Cgil troveranno sempre un appoggio e un sostegno convinto”.
L’iniziativa di oggi è importante – ha aggiunto Tissone – perché tiene viva la memoria di un collega, di un poliziotto, di una persona che ha dato tanto al paese e ai propri colleghi. E lo fa mandando un messaggio forte a questi ragazzi, che è quello di continuare ad impegnarsi e a studiare anche per ripagare il sacrificio dei loro genitori poliziotti, che ogni giorno, molto spesso in silenzio, svolgono un servizio fondamentale per tutti i cittadini”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*