Unipegaso

Medico ex parà insegue scippatori, recupera refurtiva e soccorre persone

E' IL DOTTOR FAUSTO MORETTI 70 UNO SPIRITO DA GUERRIERO

Medico ex parà insegue scippatori, recupera refurtiva e soccorre persone

del Direttore, Marcello Migliosi
FOLIGNO – Quando uno c’ha le palle ce l’ha sempre. Il dottor Fusto Moretti, una sorta di “marcantonio” di un metro e novanta medico folignate non più giovanissimo, è solito commentare i nostri articoli su Facebook. Lo abbiamo conosciuto ai tempi in cui, dalle sue parti si lottava contro un insediamento rom.

Un carattere di quelli che si domano male quello del dottor Moretti. Uno di quelli che, mettendoci la faccia, non le manda a dire. Ci racconta, online, una avventura capitatagli qualche giorno fa. 

«Ho assistito – racconta – ad una scena avvilente. Abito a confine con la via percorsa dai pellegrini che si recano a Roma». Siamo, per l’esattezza, a Foligno.1

«Alcune grida di donna – dice – attirano la mia attenzione….guardo con il binocolo e vedo a terra due persone». Il dottor Moretti continua a controllare e vede “due ragazzi, miei vicini… che si allontanano con uno scooter e brandeggiano oggetti voluminosi”.

DoctorFaust non ci pensa su nemmeno un attimo e salta in auto. «Sì – conferma – con mia vettura riesco a chiudere la strada ai “cari ragazzi” che, appena mi vedono, gettano via i due zaini».

E’ medico Moretti, e non se ne dimentica certo, va subito vicino alle due vittime che erano cadute per accertarsi del loro stato di salute. «Mi ringraziano – racconta – e mi supplicano di lasciar correre, del resto ” non ci siamo fatti niente “… queste le testuali parole , ma quello che non riesco davvero a capire è che mi hanno cordialmente salutato con un luminoso sorriso, esclamando: ” ringraziamo il signore per averci fatto incontrare una persona come lei “».

Il dottor Fausto Moretti 70 anni. Ha cominciato con l’agopuntura classica, per poi passare alla chirurgia. «Il mio incontro con il cancro ha modificato la mia carriera – racconta -, ho chiuso con medicina generale come guardia medica. Un parà….non si arrende mai.

LA PRIMA, LA PIÙ IMPORTANTE E MICIDIALE ARMA DELL’ UOMO , È LA SUA STESSA INTELLIGENZA.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*