Serata di auguri per il Centro Sportivo italiano di Foligno

Anche l’amministrazione comunale ha voluto essere presente alla serata

Serata di auguri per il Centro Sportivo italiano di Foligno

Serata di auguri per il Centro Sportivo italiano di Foligno  FOLIGNO –  Serata di auguri per il Centro Sportivo italiano di Foligno che ha festeggiato la fine del nuovo anno e l’inizio del 2017, con i consiglieri e le famiglie, nella locanda La Mangeria a Bevagna. Anche l’amministrazione comunale ha voluto essere presente alla serata: Enrico Tortolini, delegato del sindaco allo sport è intervenuto portando i suoi saluti e quelli del Comune.  Una serata in allegria durante la quale si è parlato dei traguardi raggiunti dall’associazione che ha chiuso il 2016 con 82 società e oltre 7.800 tesserati e che è entrata, con i suoi tecnici, all’interno di tutte le scuole del territorio comunale (materna ed elementare) con il progetto Sport e Scuola, patrocinato dal Comune di Foligno. Per l’anno appena iniziato già 51 società hanno rinnovato l’affiliazione all’Ente folignate con oltre 3.500 iscritti.

Momento clou della serata la consegna da parte del presidente Giovanni Noli del discobolo d’oro per i meriti sportivi al consulente ecclesiastico dell’associazione folignate, don Antonio Ronchetti. Un riconoscimento a livello nazionale che l’Ente di promozione sportiva consegna a tutti coloro che da oltre 30 anni fanno parte dell’associazione, e don Antonio, visibilmente commosso, ha iniziato oltre un trentennio fa dal gradino di atleta.

Noli ha ricordato anche la collaborazione con il liceo scientifico di Foligno  per l’organizzazione di corsi per arbitri di calcio e di pallavolo riservati agli studenti. E, accennando a quello che sta accadendo al Foligno calcio e al progetto che l’Amministrazione sta portando avanti e che vorrebbe vedere coinvolte le varie realtà sportive calcistiche del territorio, Noli ha voluto ricordare che in tempi non sospetti, cioè alcuni anni fa, aveva lanciato tale idea: un sodalizio delle società calcistiche del folignate che avrebbe permesso la salvezza e la continuazione del Foligno calcio.  Altra necessità per tutto lo sport folignate è la creazione ad hoc della consulta comunale: un ritardo di oltre due anni che non è più a questo punto tollerabile.

“Sul Csi – ha detto  Tortolini dopo aver ricevuto un riconoscimento direttamente dal presidente Noli  proprio per la sua presenza a tutti gli inviti ed eventi organizzati dall’ente di promozione sportiva – il Comune ci conta eccome. E’ importante avere dei soggetti così attivi sul territorio come il centro sportivo, sui quali contare per organizzare manifestazioni e poter proporre progetti”. Tortolini ha anche evidenziato nel suo intervento  come anche il Csi abbia contribuito e reso possibile la candidatura e il successivo riconoscimento di Foligno quale Città europea dello sport per il 2018. “Non si può non citare – ha aggiunto il consigliere delegato dal sindaco – il progetto sport e scuola che il Comune sostiene e nel quale ha creduto e continua a credere dal 1993”

Questo l’organigramma del Csi. Giovanni Noli (presidente), Roberto Di Salvo e Federigo Noli (vicepresidenti), Loreti Rivo, Roberta Pantalla, Rosella Bibi, Massimo Boldrini,  Avogadro Trabalza, Leonardo Carducci, Silvia Fedeli, Camilla Vannoni, Elia Salomoni, Fabrizio Germani e Gabriele Angelucci. I collaboratori: Florio Ortolani, Marco Donati, Antonio Petrolo, Camilla Vannoni, Leonardo Pinna, Lorenzo Rufinelli e Luigi Castignani. Revisore dei conti: Paolo Noris.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*