Giorno della Memoria al Teatro Torti di Bevagna Primo con Jacob Olesen

Comune di Bevagna e il Teatro Stabile dell’Umbria hanno voluto inaugurare così la Stagione di Prosa

Giorno della Memoria al Teatro Torti di Bevagna Primo con Jacob Olesen

Giorno della Memoria al Teatro Torti di Bevagna Primo con Jacob Olesen

da Francesca Torcolini
BEVAGNA – In occasione delle iniziative per il Giorno della Memoria, che ricorre il 27 gennaio, il Comune di Bevagna e il Teatro Stabile dell’Umbria hanno voluto inaugurare la Stagione di Prosa del Torti di Bevagna, sabato 13 gennaio, alle 21,con Primo il toccante spettacolo con Jacob Olesen, tratto dal capolavoro di Primo Levi, “Se questo è un uomo”.

Pubblicato la prima volta nel 1947 il libro è stato ristampato più volte e tradotto in tutto il mondo, la sconvolgente testimonianza sull’inferno dei Lagerviene oggi riproposta in teatro con questo intenso ed emozionante recital letterariodi Jacob Olesen,diretto da Giovanni Calò.

A volte si sopravvive per poter raccontare. Primo Levi è sopravvissuto per raccontare. Primo vuole dare voce alla sua testimonianza, perché non si può dimenticare, non si deve.

Comune di Bevagna e il Teatro Stabile dell’Umbria hanno voluto inaugurare così la Stagione di Prosa

L’intensità e la leggerezza della parola di Levi, insieme alla grande valenza letteraria del suo racconto, hanno favorito il lavoro e mostrato la strada da seguire. I suoi dialoghi hanno già una forza teatrale e la descrizione che fa degli uomini aiuta l’attore. Si tratta quindi ancora di raccontare nel modo più immediato e amplificato, di far rivivere l’esperienza di Levi e dei suoi compagni scomparsi, a un pubblico diverso e più vasto, alle nuove generazioni.

La sua testimonianza viene rappresentata con stupore razionale, semplicità e con leggerezza, per guidare lo spettatore a una conclusione, a una sentenza, senza gridargliela nelle orecchie, senza dargliela già fabbricata. Per questo motivo c’è molta attenzione, oltre che alle atrocità, anche verso momenti ed episodi di vita quotidiana, di distensione, di sogno.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*