Unipegaso

Foligno batte il Campitello 3 a 0 al Blasone per la quarta in Promozione

La vetta è conquistata alla quarta giornata di campionato

Foligno batte il Campitello 3 a 0 al Blasone per la quarta in Promozione

Foligno batte il Campitello 3 a 0 al Blasone per la quarta in Promozione

FOLIGNO CALCIO A.S.D. comunica che in data odierna, domenica 1 ottobre 2017, si è disputata la quarta gara del campionato di Promozione regionale girone B. La gara Foligno-Campitello svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno (PG) è terminata 3-0 in favore del Foligno.

La vetta è conquistata. Vero che siamo solo alla quarta giornata di campionato, ma il Foligno, con il 3-0 sul Campitello e con il contemporaneo scivolone del Viole con l’Assisi (2-3) si prende il primo posto in solitaria e già questo è un bel segnale per tutto l’ambiente.

L’obiettivo ora per gli uomini di Armillei è non mollarlo più, anche se non sarà facile.  Anche la gara con il Campitello ha dimostrato che ci sarà da sudare ogni domenica. Avvio di gara che ha visto i Falchi tatticamente imbrigliati dal 3-5-2 di Laureti. Armillei ha fatto qualche cambiamento a livello di schieramento e dal 25’ la musica è cambiata: ancora tante palle-gol per i Falchetti, che potevano segnare molte più reti.

LA SFIDA – Subito un’occasione per parte in avvio: gli ospiti provano a rompere il ghiaccio per primi, con percussione centrale di Giacomo Soli e palla allargata in area per Donati, ma la conclusione è alta e non mette paura a Roani (a proposito, auguri: oggi compie 17 anni). Risponde il Foligno al 4’: azione prolungata e batti e ribatti; Agostini si avventa sulla palla vagante e prova il destro sul primo palo, neutralizzato da Scorteccia.

Campitello che appare molto deciso ed in palla, oltre che aggressivo e senza “timori reverenziali”: il Foligno non riesce a prendere il comando delle operazioni in campo.

I Falchi si scuotono a cavallo della mezz’ora: al 27’ lancio con il contagiri di Biviglia per lo scatto sulla destra di Braccalenti, che mette sui piedi di Gjinaj a centro area, ma il tiro, da ottima posizione, è alle stelle. Foligno che insiste ancora e al 28’ Cascianelli pesca sul secondo palo Cavitolo, che subito rimette in mezzo dove Braccalenti addomestica ma viene murato da Scorteccia; dall’angolo seguente il colpo di testa di Acciarresi sembra vincente, ma il portiere ternano sfodera il miracolo.

L’episodio che sblocca un match molto difficile per i Falchi al 43’: azione di ripartenza, con Cascianelli che lancia per Gjinaj che gira di testa da sponda per Braccalenti: l’ex Sansepolcro viene a contatto in area con Rosati e Chiaraluce opta per il rigore. Cavitolo spiazza dal dischetto Scorteccia (44’) e il primo tempo termina 1-0.

Secondo tempo con il Foligno che ora può gestire la situazione, senza però abbandonare l’obiettivo di chiudere il match, cercando di rubare palla in mezzo e ripartire: questo leit-motiv si vedrà spesso. Il Campitello però è sempre battagliero: Bucciarelli al 12’ sbroglia una bella matassa nell’intervenire su Donati lanciato a rete.

Al 14’ invece la grossa opportunità è per il Foligno: Cavitolo cambia gioco verso Cascianelli che ha una prateria a disposizione e riesce a penetrare in area, ma il sinistro sibila poco distante dal palo. Falchi che sprecano anche al 16’: ottima verticalizzazione di Gjinaj per Braccalenti che si presenta davanti a Scorteccia, bravissimo a salvare di piede.

Gli ospiti provano a farsi vivi, ma le conclusioni da fuori sono tutte facile preda di Roani.

Il raddoppio arriva al 24’: Cascianelli ruba palla in mediana e fa partire sulla destra Gjinaj, che serve in area Braccalenti; stop e tiro, con una deviazione di un difensore che fa impennare la sfera e mette fuori causa Scorteccia (2-0). Partita in ghiaccio e al 90’ ecco il 3-0: Cascianelli dà a Gentili, discesa sulla corsia di destra e pallone che taglia l’area, con l’ex Todi ben appostato. E il Foligno vola in vetta.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei: «Faccio i complimenti al Campitello che ci ha messo in difficoltà sotto l’aspetto tattico nei primi minuti: sono una squadra giovane, ma ben organizzata. Ho cambiato modulo in corsa e le cose sono andate meglio. Siamo in vetta? È solo la quarta giornata di campionato. Abbiamo tanta strada da fare, anche se è indubbio che siamo partiti bene. C’è anche troppa euforia, dobbiamo tenere i piedi ben piantati per terra, tenendo presente che tutti giocano contro di noi la partita della vita».

FOLIGNO – CAMPITELLO 3-0
FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini, Biviglia (36’ st Salvucci), Bucciarelli, Acciarresi, Gjinaj (42’ st Gentili), Agostini, Braccalenti (44’ st Giabbecucci), Cavitolo (32’ st Toma), Cascianelli.
A disp.: Stoppini, Bocciolini Baldoni.
All.: Armillei.
CAMPITELLO: Scorteccia, Rosati, Tassone, Landi, Bigi, Brugnoletti, Gi. Soli (32’ st Orlacchio), Federici, Donati (50’ st Domiziani), Bellini (21’ st Brunetti), Silvestri (21’ st Castellone).
A disp.: Schiaroli, Cianchetta, Candelori.
All.: Laureti.
ARBITRO: Chiaraluce di Perugia (Argenti di Foligno – Baroni di Foligno)
MARCATORI: 44’ pt rig. Cavitolo, 24’ st Braccalenti, 45’ st Cascianelli (F)
NOTE: spettatori 400 circa. Ammoniti: Bigi (C), Silvestri (C), Bucciarelli (F), Rosati (C), Braccalenti (F), Donati (C). Angoli: 7-0. Recupero: 1’ pt e 5’ st.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*